I genitori acquistano l’auto giapponese? Ragazzina cinese protesta e scappa di casa

L’odio nutrito dai cinesi verso il nemico giapponese è vivo fin da piccoli. Lo dimostra una ragazzina 14enne, che protesta e addirittura scappa di casa perché i genitori vogliono acquistare un’auto proveniente dal Sol Levante.

Una 14enne cinese è scappata di casa per protestare contro la decisione assunta dai genitori, intenzionati ad acquistare un’automobile di marca giapponese. La vicenda è raccontata dal sito Xinhua e si svolge in una non precisata località della Repubblica Popolare. Il comportamento della ragazzina è motivato dalle aspre tensioni che intercorrono fra le due nazioni, recentemente esacerbate dallo scontro per il controllo delle isole Senkaku/Diaoyu. Leggiamo così che la 14enne avrebbe confessato ai genitori che un’automobile giapponese potrebbe screditarla agli occhi degli amici.

La ragazzina ha quindi provato a giocarsi la carta del supporto all’economia, ma i genitori si sono nuovamente dimostrati irremovibili. Non le è restato altro che protestare in maniera energica: ha quindi abbandonato casa e minacciato che non sarebbe tornata fino a quando mamma e papà non avrebbero cambiato idea. Il muro-contro-muro non si è interrotto che dopo tre giorni, quando la scelta di acquistare una vettura giapponese è stata giocoforza scartata. L’episodio ha suscitato la curiosità dei commentatori cinesi. Molti di loro hanno apprezzato il comportamento della giovane, incoraggiandola e scrivendo che il boicottaggio di prodotti esteri è funzionale all’economia.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →