Toyota: iniezione diretta e turbo per i nuovi motori

“Entro i prossimi cinque anni applicheremo il downsizing ai nostri motori termici. Un ulteriore sviluppo è già individuato nell’utilizzo dell’iniezione diretta”. Queste riflessioni paiono tuttavia di secondario valore rispetto al massiccio utilizzo delle tecnologie ibride ed elettriche, destinate a ben undici modelli nei prossimi ventiquattro mesi. Le parole di Takeshi Uchiyamada, responsabile ricerca e sviluppo


“Entro i prossimi cinque anni applicheremo il downsizing ai nostri motori termici. Un ulteriore sviluppo è già individuato nell’utilizzo dell’iniezione diretta”. Queste riflessioni paiono tuttavia di secondario valore rispetto al massiccio utilizzo delle tecnologie ibride ed elettriche, destinate a ben undici modelli nei prossimi ventiquattro mesi. Le parole di Takeshi Uchiyamada, responsabile ricerca e sviluppo per il gruppo Toyota, aiutano a chiarire l’evoluzione tecnica delle tre ellissi nel periodo forse più complicato degli ultimi decenni.

Uchiyamada ha quindi precisato che tutti i nuovi motori quattro cilindri – anche per le vendutissime Corolla e Camry d’oltreoceano – riceveranno l’iniezione diretta ed un sistema di sovralimentazione con turbo, oltre al sistema Start&Stop. Le principali attenzioni sono comunque destinate alla pletora di vetture elettriche o ibride programmate entro il 2012, fra cui le iQ e RAV4 elettriche e la nuova Prius plug-in. In particolare quest’ultima aiuterà Toyota a raggiungere entro il 2015 il traguardo del milione di ibride l’anno (ora sono 530.000). Sui restanti modelli vige un riserbo pressoché assoluto.

Via | Auto Week

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →