Tutti i taxi del Buthan saranno presto elettrici?

Il Governo del Buthan vuole diminuire del 70% la quantità di combustibili fossili importata dall’estero. Ha quindi pensato di sostituire tutti i taxi con unità elettriche.


Il Governo del Buthan sta pensando di rimpiazzare l’odierna flotta di taxi con centinaia di automobili elettriche, nell’ambito di una strategia volta a diminuire il fabbisogno di combustibili fossibili provenienti dall’estero. Il Financial Times rivela che il primo ministro Tshering Tobgay avrebbe contattato direttamente Carlos Ghosn, amministratore delegato Nissan, valutando la possibilità di acquistare un significativo numero di LEAF e di allestire un’infrastruttura per la ricarica delle batterie. Alcuni funzionari del governo avrebbero poi ricevuto anche esponenti di altri marchi, compresa Tesla. In Buthan sono registrati oltre 3.500 taxi.

La particolare legislazione dello statico asiatico impedisce ai suoi 650.000 abitanti di importare automobili ad uso privato, ma il Governo sarebbe pronto ad una deroga per facilitare il ricambio fra automobili con motore termico e vetture elettriche. L’economia del Buthan si sostiene grazie principalmente alla vendita di energia pulita – ottenuta per mezzo di impianti idroelettrici – all’India. Gran parte di quanto ricavato viene tuttavia speso per acquistare combustibili fossili, ma gli amministratori della nazione hanno previsto di ridurne la quantità nella misura del 70%. E’ loro obiettivo trasformare il Buthan in nazione cardine per lo sviluppo e la ricerca tecnologia in materia di automobili elettriche.

Ultime notizie su Auto Elettriche

Tutto su Auto Elettriche →