Ford Mustang Boss 302: la Trackey abiliterà nuove mappature

Ford ha presentato la Mustang Boss 302 e l’allestimento Laguna Seca, due edizione speciali dedicata agli amanti dei track day ed ai collezionisti della muscle car americana. La già speciale Boss 302 è stata modificata nella versione Laguna Seca con nuovi spoiler, condotti di raffreddamento dei freni, cerchi da 19″ con canale 9″ anteriore e

di Ruggeri


Ford ha presentato la Mustang Boss 302 e l’allestimento Laguna Seca, due edizione speciali dedicata agli amanti dei track day ed ai collezionisti della muscle car americana. La già speciale Boss 302 è stata modificata nella versione Laguna Seca con nuovi spoiler, condotti di raffreddamento dei freni, cerchi da 19″ con canale 9″ anteriore e 10″ posteriore dotati di pneumatici semi slick Pirelli PZero Corsa 255/40 e 285/35, sedili Recaro, volante rivestito in alcantara, nuova leva del cambio e strumentazione aggiuntiva. I sedili posteriori sono poi stati sostituiti da un elemento di rinforzo del telaio, che a sua volta vede migliorate le sue capacità prestazionali grazie a nuove molle più rigide e barre antirollio maggiorate. La trasmissione 6 rapporti ha un rapporto finale accorciato ed è abbinata ad un differenziale Torsen.

Come ulteriore chicca, Ford renderà disponibile come optional per queste vetture la Trackey, una chiave d’accensione che abiliterà una diversa gestione del propulsore V8 5 litri da 445 Cv e 515 Nm, attraverso la modifica di oltre 200 parametri di gestione motore relativi ad accensione, variatori di fase, iniezione e freno motore. Si tratta di un setup da utilizzare solo in pista, sopratutto a causa della risposta violenta all’acceleratore ed al freno motore aggressivo, che viene abbinato ad un sistema di launch control regolabile, derivato dalla Mustang Cobra Jet: attraverso i tasti sul volante sarà possibile selezionare il regime desiderato, lasciando poi all’elettronica la gestione della partenza ad esclusione dell’uso della frizione.

L’idea della chiave speciale, comunque non è nuova: Bugatti l’ha infatti utilizzata sulla Veyron per abilitare la modalità necessaria a raggiungere la velocità massima, mentre in passato fu Corvette ad utilizzarla per la Corvette ZR1 del 1990, con propulsore realizzato in collaborazione con Lotus. In tutti i casi, si tratta di un modo per consentire all’utente di non poter selezionare diverse “anime” della vettura, ma allo stesso tempo rendere disponibili prestazioni di livello assoluto senza dover poi fare scelte tecniche troppo estreme nell’uso su strade aperte al pubblico o troppo pericolose, alla lunga, per l’affidabilità del veicolo stesso.

Ford Mustang Boss 302 e Boss 302 Laguna Seca
Ford Mustang Boss 302 e Boss 302 Laguna Seca
Ford Mustang Boss 302 e Boss 302 Laguna Seca
Ford Mustang Boss 302 e Boss 302 Laguna Seca

Ultime notizie su Coupè

Il termine francese ‘coupé’ viene utilizzato per descrivere una vettura d’impostazione sportiva, a due porte, meno funzionale rispetto alla berlina da cui solitamente trae origine. Una coupé – dal verbo couper, ovvero [...]

Tutto su Coupè →