Mercedes GLA: attacco al prezzo

Mercedes GLA a 32.000 euro: prezzo d’attacco o attacco al prezzo?


Meno di 32.000 euro per un crossover compatto come la GLA Mercedes? E’ la carta a sorpresa che la Casa di Stoccarda ha giocato abilmente giusto sul finale d’anno, sostituendo simbolicamente il decaduto Motor Show di Bologna con un “Mercedes Show” di 24 ore. Un evento molto particolare dedicato al lancio italiano del modello che aveva già polarizzato molte attenzioni in occasione del suo debutto mondiale al salone di Francoforte, consumato a 23 metri di profondità nell’area dell’Alta Velocità della stazione bolognese.

Ma ancora più d’effetto è stato proprio l’annuncio del listino dell’inedito crossover compatto (4,4 metri di lunghezza, 1,8 di larghezza e 1,50 di altezza) dal design impeccabile anche per chi non ama particolarmente il genere, unito a una gamma di motori che promettono ampia scelta per gli estimatori. Due diesel 4 cilindri da 2143cc 136 e 170 cv disponibili anche nella versione a trazione integrale “4matic”, e due benzina 2000 cc da 211 cv (0-100 in 7,1”) e 1600 da 156 cv, in questo caso senza la possibilità della trazione 4×4. Tre allestimenti, Executive, Sport e Premium, infine, completano ulteriormente un’offerta che creerà di sicuro un certo scompiglio sul mercato. Sono solo gli elementi base di questo modello dai contenuti tecnologici di famiglia a fronte di una scala prezzi che dai 31.760 euro della 200 si spinge fino ai 40.000 delle più sofisticate 250 diesel e 220 CDI benzina, entrambe Automatic-4matic.

Che la Mercedes avesse deciso di dare battaglia senza tregua non solo alle sue rivali tradizionali Bmw e Audi, ma anche a molti costruttori generalisti, si era intuito con il fortunato lancio della nuova Classe A, capofila di una serie che non finirà qui e che ha già consentito alla Mercedes di accogliere una clientela del tutto nuova per la marca. Lo dimostrano i numeri: consolidato un secco +8,3% con 42.226 immatricolazioni in Italia a fine novembre, in un mercato in calo del 7,7%, Mercedes è ora davanti a Bmw (39,201 consegne) e non lontana da Audi (44.880 unità), mentre anche in tutta Europa a fine ottobre era stata registrata una crescita del 6,7% pur ancora relativamente distanziata dalle due rivali.

Ma la corsa ad “Alta Velocità” continua e appare sempre più evidente che la politica del “downsizing” dei listini con prodotti indiscutibilmente attraenti, darà sempre maggiori risultati in termini di volumi pur a fronte di un certo rischio di immagine per la clientela dell’alto di gamma. Resta ora da vedere come reagiranno i costruttori generalisti soprattutto nell’area dei piccoli Suv/Crossover da oggi sotto scacco.

Le concessionarie Mercedes, intanto, sono già pronte ad accettare le ordinazioni per chi vorrà essere tra i primi a ritirare la nuova GLA in marzo quando inizieranno le consegne.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Mercedes

Mercedes viene fondata nel 1902 ed è l’azienda a cui tutto ricondurre quando si parla di automobili. Non è infatti azzardato considerare Mercedes come un vero e proprio sinonimo di aut [...]

Tutto su Mercedes →