Una donna graffia il cofano di una macchina. Realtà o marketing?

L’automobile è una BYD Qin, recentemente sotto i riflettori perché partecipe di una campagna promozionale decisamente aggressiva. Sarà in vendita – guarda caso… – da dicembre.

Gli agenti di sicurezza presenti al Guangzhou Motor Show sono intervenuti nelle scorse ore per calmare una donna vittima di una crisi di nervi, che ha indirizzato la propria rabbia e frustrazione verso un’automobile esposta. Il sito Daily News racconta i particolari dell’episodio e rivela che la signora stava inizialmente discutendo con il marito, troppo esplicito nell’osservare le modelle presenti in ciascuno stand. La donna ha prima ruggito tutto il proprio disappunto, poi ha afferrato un oggetto appuntito e si è scagliata contro una BYD Qin, graffiandone il cofano ed urlando al marito che a quel punto avrebbe dovuto acquistargliela.

Il marito ha cercato un’imbarazzante mediazione, alzando poi bandiera bianca ed aspettando l’intervento degli agenti di sicurezza. Vittima dell’episodio è come detto una BYD Qin, vettura che l’azienda cinese ha reso protagonista di una massiccia campagna pubblicitaria. La vediamo infatti affrontare una gara d’accelerazione con vetture tradizionali, d’impronta sportiva, come la Mitsubishi Lancer Evo VIII, la Nissan 350Z e la Subaru BRZ. E’ quindi spontaneo domandarsi se tale vicenda non rappresenti una montatura. Anche perché – guarda caso… – l’inizio della commercializzazione è previsto da dicembre.

La berlina cinese adotta una piattaforma ibrida plug-in, composta da un benzina 1.5 e da un pacco batterie al litio-ferro-fosfato con capacità di 16 kWh. La potenza complessiva è di ben 303 CV, per una coppia massima di 440 Nm. Accelera da 0 a 100 km/h in 5.9 secondi, raggiunge la velocità massima di 185 km/h e garantisce un’autonomia di 50 chilometri nella modalità EV.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →