Volkswagen Golf: rimandata al 2014 la variante elettrica

Volkswagen Golf blue-e-motion

La Volkswagen Golf blue-e-motion, variante elettrica del popolare modello di Wolfsburg, non vedrà la luce prima del 2014. Questo è quanto riportato oggi dai colleghi olandesi di AutoWeek. Secondo la cui anticipazione dunque, il modello è destinato a slittare di 12 mesi rispetto alla data inizialmente prevista per il suo debutto.

La Golf blue-e-motion, spinta da un motore completamente elettrico in grado di erogare 115 CV, ha la peculiarità di offrire tre differenti modalità di guida, separate l'una dall'altra da importanti gap prestazionali, e per converso, da altrettanto significative differenze in termini di consumi.

Nella modalità Comfort+, quella in cui il modello eroga la propria potenza massima, il motore elettrico trasmette alle ruote tutta la sua coppia -pari a 270 Nm, consentendo così uno 0-100 da 11,8 s ed una velocità massima di 135 km/h. In modalità Normal la potenza massima erogata scende a 88 CV e con essa la velocità massima si attesta sui 115 km/h. In modalità Range+ infine, la potenza del motore viene limitata a 69 CV, la velocità massima si ferma a 105 km/h e il clima viene disattivato.

Volkswagen Golf blue-e-motion
Volkswagen Golf blue-e-motion
Volkswagen Golf blue-e-motion
Volkswagen Golf blue-e-motion

Il pacco batterie costituito da 30 moduli agli ioni di litio sistemati lungo il tunnel e sotto il divanetto posteriore, ha una capacità di 26,5 kWh e garantisce un'autonomia massima di 150 km. Il suo peso di 315 kg, contribuisce ad aumentare la massa della vettura, che segna a secco 1545 kg

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: