Lotus: superbollo pagato fino al 2017 per chi acquista una Lotus Exige S

Chi acquisterà una Lotus Exige S non dovrà pagare il superbollo fino al 2017: scoprite l’interessante proposta firmata Lotus

Il difficile momento storico in cui ci troviamo e la moltitudine di onerose tasse che incombono sui portafogli degli italiani di sicuro non invogliano l’appassionato di automobilismo all’acquisto di una vettura performante e dalla “cavalleria” elevata. Visto che le cose, almeno per il momento, purtroppo, non sembrano migliorare la Lotus ha realizzato una promozione davvero interessante.

Per descrivere il tutto basta osservare l’immagine pubblicata sul sito dello storico brand inglese, che potete vedere qui sopra, accompagnata da un breve testo: “Lotus desidera focalizzare le tue attenzioni sui piaceri della vita. Se uno di questi è divertirsi alla guida di una macchina fantastica, tu pensa solo a guidare, a tutto il resto pensiamo noi. Fino al 31 gennaio 2014, Lotus ha il piacere di comunicare ai propri clienti che con l’acquisto di una nuova Lotus Exige model year 2014 verrà corrisposto un contributo in fattura pari alla somma della tassa erariale addizionale “superbollo” per gli anni 2014, 2015, 2016 e 2017.

Il Contributo corrisposto da Lotus e disponibile presso i concessionari aderenti all’iniziativa sull’acquisto di una Exige S, nelle varianti coupé e roadster, è calcolato sul valore dell’imposta erariale di 1.460 euro annui per un valore totale di 5.840 euro. Vi ricordiamo infine che la vivace inglesina è mossa da un propulsore 3.5 litri V6 volumetrico, in grado di sviluppare una potenza di 350 cavalli.

Ultime notizie su Lotus

Lotus viene fondata nel 1952 e deve i propri natali ad una fra le personalità più geniali dell’intero panorama automobilistico, famosa per le sue idee rivoluzionarie. A Colin Chap [...]

Tutto su Lotus →