Audi Q7: nuove foto spia su strada

La nuova piattaforma garantirà una risparmio di circa 400 chili, elemento che permetterà di installare motori più compatti. Nebbia fitta sulla parte stilistica.


Un esemplare della nuova Audi Q7 è stato recentemente fotografato in Spagna, avvolto dalle tradizionali camuffature ed in veste non ancora definitiva. I tecnici dei Quattro Anelli sembrano ancora impegnati a lavorare sui componenti di natura meccanica, se è vero che nessun elemento del corpo vettura pare definitivo: i gruppi ottici anteriori provengono ad esempio da una A1, le prese d’aria sembrano decisamente posticce ed i catarifrangenti posteriori vengono ereditati da una Q5. Potrebbe quindi esordire a 2014 inoltrato e non al salone di Ginevra (4-16 marzo) come ritenuto inizialmente.

L’Audi Q7 di seconda generazione dovrebbe utilizzare la piattaforma MLB Evo – condivisa con i futuri SUV dei marchi Bentley, Porsche e Volkswagen –, tutta in alluminio, decisamente più raffinata e tecnologica della struttura attuale. Il SUV dei Quattro Anelli dovrebbe quindi rivelarsi più leggero e la sua massa calerà di circa 400 chili, attestandosi ben sotto le due tonnellate. Logico quindi pensare a benefici non appena si dovranno valutare consumi ed emissioni inquinanti, anche in virtù di motori che saranno più compatti e dalla cilindrata inferiore.

Ultime notizie su Audi

Audi viene fondata nel 1910 e rappresenta un’evoluzione della precedente August Horch Automobilwerke GmbH. August Horch è un ex fabbro e poi ingegnere, fondatore della A. Horch & Cie ed uno [...]

Tutto su Audi →