Toyota Prius Plug-In: parte anche in Cina la sperimentazione

Salone di Francoforte 2009: le novità Toyota

Toyota e l'ente governativo cinese CATARC (China Automotive Technology and Research Center) hanno finalizzato l'accordo per effettuare i test della Prius Plug-in presso la città di Tianjin. La fase di pre-commercializzazione della Prius "alla spina", che fra l'altro porterà al debutto le nuove batterie agli ioni di litio (il modello monta ancora le nichel metal-idruro), si allarga dunque al grande mercato asiatico.

L'obiettivo dei test, che inizieranno entro fine anno, è quello di determinare l'adattabilità della Prius Plug-in alla realtà cinese. Che come sappiamo non è il top in quanto a viabilità, condizioni di strade e infrastrutture e quant'altro. Toyota selezionerà allo scopo un gruppo di guidatori che sfrutteranno la Prius sia in un impiego di tipo pendolare che per altre esigenze quotidiane ed effettuerà nel frattempo un monitoraggio su consumi, tempi di ricarica e autonomia effettiva in modalità elettrica.

Sulla carta, la casa dichiara 20 km, ma dovrebbe trattarsi come di consueto di un valore piuttosto ottimistico, così come i 2,6 l/100 km di consumo sul ciclo misto e i 59 g/km di CO2 per quanto riguarda le emissioni. Molto probabilmente, dalla sperimentazione cinese, verrano fuori numeri diversi. Come del resto dalle altre che Toyota ha già avviato a Rokkasho, in Giappone, Boulder City, negli Stati Uniti e a Strasburgo. Il lancio della Prius Plug-in è previsto nel 2012.

Salone di Francoforte 2009: le novità Toyota
Salone di Francoforte 2009: le novità Toyota
Salone di Francoforte 2009: le novità Toyota
Salone di Francoforte 2009: le novità Toyota

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: