Toyota: inaugurato il riciclaggio del nichel nelle batterie delle ibride

Toyota Prius 10th Anniversary

Toyota ha annunciato di aver avviato un interessante programma di riciclaggio tramite la sua controllata Toyota Chemical Engineering. La casa giapponese afferma di essere pronta a lanciare "il primo programma industriale al mondo" per il riciclaggio del nichel contenuto nelle batterie al nichel idruro (le NiMh che montano la Prius e le ibride Lexus, per capirci) per riutilizzarlo in altre batterie NiMh di nuova fabbricazione.

Finora, le batterie recuperate dalla rete delle concessionarie e dalle strutture di rottamazione delle auto erano soggette a un trattamento di riduzione, ed il residuo veniva semplicemente riciclato come materiale grezzo destinato alla produzione di acciaio inox.

Oggi, grazie allo sviluppo di una tecnica ad alta precisione di classificazione ed estrazione del nichel, i materiali possono essere avviati direttamente al processo di raffinazione, per poi trovare una seconda vita proprio all'interno di un'altra batteria.
Per realizzare il processo, Toyota ha creato un call center dedicato ai clienti dei suoi modelli ibridi, allo scopo di contribuire al recupero delle batterie, e ha costruito avanzate strutture di riciclaggio per la produzione di massa di accumulatori "rigenerati".

Toyota Prius 10th Anniversary
Toyota Prius 10th Anniversary
Toyota Prius 10th Anniversary
Toyota Prius 10th Anniversary

La mano all'ambiente però, Toyota intende darla lungo tutta la filiera di questo nuovo sistema di riciclaggio: oggi vengono impiegati mezzi pesanti per la movimentazione delle sostanze provenienti dal recupero, ma la casa sta già lavorando su un programma per la riduzione delle emissioni di CO2 durante il trasporto di questi materiali. Inizialmente, il progetto di riciclaggio interesserà solamente il Giappone, ma il costruttore sta valutando la possibilità di esportare questo modello anche all'estero.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: