Cresce del 6% il mercato Italiano a Gennaio

Annunciati i dati (provvisori) delle immatricolazioni in Febbraio: 209.512 nuove autovetture (+6% rispetto 197.578 di febbraio 2005).

In gennaio l'incremento era stato dell'11,2% (anche grazie a 1 giorno lavorativo in più nel mese). Anche gli ordini sono stimati in salita per febbraio 2006 (219.000, +2,8%).

Il Gruppo Fiat è cresciuto a ritmi più veloci rispetto al mercato in generale: 64.678 unità, +12,4% rispetto a febbraio 2005, con un incremento dell'1,7% della quoata di mercato, passata al 30,9%. La crescita è dovuta tutta al marchio Fiat (+19,2%), mentre scendono Lancia (-2,25%), Alfa (-7.7%), Ferrari (-34,43%) e Maserati (-24%).

La Marca in maggior crescita è Seat (+50%), seguita da Suzuki (+42%), Chevrolet (ex-Daewoo, +41%) e Chrysler/Jeep (+39%).

Tra le marche "di massa" crescono bene Peugeot (+25%), Volkswagen (+12%) e Toyota (+10%), , crescita più moderata per Citroen (+5%), Ford è ferma, continua la situazione deludente per Renault e Nissan (-17%).

Tra i marchi "premium" tedeschi, Mercedes si riprende la leadership sia in termini di crescita (+25%) che di vendite, seguita da BMW (+17%) e Audi (+3%).

La vettura di gran lunga più venduta è stata la Fiat Punto (23.306 unità), che quasi doppia la
Panda (12.142 unità). Terza la Ford Focus, quarta la Lancia Ypsilon.

Per chi è interessato, l'UNRAE ha una gran quantità di dati sulla divisione del mercato nei vari segmenti, per tipi di carrozzeria, tipi di acquirenti, ecc.

Vista la curiosità dei lettori per le sorti del segmento D, riportiamo qui la classifica di Febbraio: prima la BMW Serie 3, seguita dalla VW Passat, dalla Fiat Croma, dalla Audi A4 e dalla Alfa 159 (le italiane erano le uniche disponibili in una sola variante di carrozzeria).

Mercato Italiano - febbraio 2006

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina: