Ford Fusion Energi: un prototipo veste tessuti e materiali riciclati

Ford e Coca Cola lavorano a quattro mani su un progetto a basso impatto ambientale: è una Fusion Energi con tessuti e plastiche riciclate.

Il semplice utilizzo di tessuti e plastiche riciclate garantirebbe ad un’azienda automobilistica risparmi per 6.000 barili d’olio ed oltre 1.100 metri cubi di benzina. E’ la stima espressa da Ford a conclusione di un progetto realizzato con il supporto di Coca Cola, il cui risultato è una Fusion Energi il cui abitacolo veste plastiche e tessuti riciclati. Elemento cardine è dello studio è comunque la PlantBottle. Quest’ultima identifica una confezione d’impronta ecologica, sviluppata con materiale plastico di origine vegetale (canna da zucchero e melassa) ed in parte da PET riciclato, destinata a rappresentare la totalità degli imballaggi Coca Cola entro il 2020.

Gli uomini Ford hanno dunque utilizzato tale materiale per produrre i cuscini, gli schienali ed i poggiatesta dei sedili, gli inserti nei pannelli porta ed il cielo dell’abitacolo. L’Ovale Blu ritiene che l’utilizzo di materiali riciclati sulla gran parte delle sue nuove automobili possa garantire un risparmio quantificato nei già citati 6.000 barili d’olio ed oltre 1.100 metri cubi di benzina, in aggiunta a più di 1.800 tonnellate di materiali derivati dal petrolio. La Ford Fusion Energi adotta una piattaforma ibrida (di tipo plug-in) composta da un motore quattro cilindri benzina 2 litri e da un modulo elettrico, che garantiscono un’autonomia complessiva di 1.000 chilometri ed in elettrico di 34 chilometri. Il modello realizzato con il supporto di Coca Cola resta al momento un prototipo, che verrà esposto al salone di Los Angeles (20 novembre-1 dicembre).

  • shares
  • Mail