La collezione della Mini. L’Epic Win è in scala

Anche la mensola si trasforma in garage. Accade nella casa di un appassionato arabo, proprietario di una Mini Cooper S e di 13 altri modellini.

L’affetto nei confronti della propria automobile si misura anche in centimetri. Lo dimostra un appassionato arabo, proprietario di una Mini Cooper S e di altri 13 modellini realizzati a sua immagine e somiglianza. In verità alcuni sono dedicati alle generazioni precedenti, altri sono a pedali o radio-comandati, ma è comunque apprezzabile lo sforzo e la volontà nel mantenere una matrice comune. La Mini di nuova generazione sarà presente in veste definitiva al salone di Los Angeles (22 novembre-1 dicembre) e debutterà nel corso di un evento simultaneo organizzato il 18 novembre ad Oxford, Tokyo e Los Angeles.

Verrà inizialmente proposta nelle versioni Cooper, Cooper S e Cooper D. La Mini Cooper utilizza il nuovo tre cilindri benzina da 1.5 litri, accreditato di 136 CV e 220 Nm (230 Nm quando entra in funzione l’overboost). La Mini Cooper S dispone invece di un più tradizionale quattro cilindri da 2.0 litri, che raggiunge i 6.500 giri/minuto e sviluppa la potenza di 192 CV e la coppia di 280/300 Nm. La Mini Cooper D prevede anch’essa il tre cilindri da 1.5 litri, configurato però in versione a gasolio e munito di un sistema d’iniezione a 2.000 bar. Sviluppa 116 CV e restituisce 270 Nm, per un consumo inferiore del 7% rispetto all’unità che sostituisce.

Potrà essere abbinata ad una trasmissione manuale e ad un automatico. Quest’ultimo interagisce con lo start&stop e lavora di concerto con il navigatore satellitare (quando presente), predisponendo le cambiate in funzione del percorso.

La collezione è di 13 Mini: dalla Cooper S al modellino
La collezione è di 13 Mini: dalla Cooper S al modellino
La collezione è di 13 Mini: dalla Cooper S al modellino

Ultime notizie su Mini

Tutto su Mini →