Ferrari: la 458 Italia straccia la 430 Scuderia sulla pista di evo

Una supremazia impressionante, un salto in avanti di quelli che non si dimenticano: la Ferrari 458 Italia ha letteralmente stracciato la "vecchia" 430 Scuderia sul Tracciato Ovest di Bedford, la pista di prova della rivista inglese evo. Dove la Scuderia aveva fermato le lancette sull'1'21"7, l'Italia ha messo a segno un...1'20"3! Un secondo e quattro in meno su una pista così corta corrisponde ad un abisso.

Come evidenziano i colleghi britannici (con una mimica facciale completamente imperturbabile...), il dato sorprende ancor di più considerando che la 458 è un'auto del tutto stradale, al contrario della Scuderia, decisa evoluzione in senso racing dell'F430. Ma c'è un altro paragone a lasciare basiti: la berlinetta di Maranello ha girato solo un decimo più piano della superba Caterham R500, un peso piuma carico di rabbia agonistica che non ha certo bisogno di presentazioni. Un-decimo.

John Barker ne parla come di una vettura sorprendentemente maneggevole e al contempo facile e prevedibile nell'handling, nonostante il suo passo corto che ne esalta la reattività. La trazione è semplicemente "fantastica" in uscita dalle curve lente, ma per avere il massimo delle prestazioni non basta lasciare il manettino in posizione Race: solo in CST Off l'Italia è libera di sfogarsi senza briglie. E di mettere a segno il pazzesco crono di cui sopra...

  • shares
  • Mail
108 commenti Aggiorna
Ordina: