L’Aston Martin V12 Vantage S in pista a Silverstone

L’habitat più congeniale all’Aston Martin V12 Vantage S è sicuramente la pista. Normale quindi che l’azienda di Gaydon produca un filmato dove la sua V12 è impegnata fra i cordoli di Silverstone.


La V12 Vantage S è descritta quale ‘più estrema Aston Martin mai realizzata’. Naturale quindi che il suo terreno d’elezione sia la pista, come rivela questo nuovo video ufficiale (girato fra le curve di Silverstone). La V12 S dispone infatti di un’evoluzione del noto V12 da 5.9 litri. E’ denominato AM28, sviluppa una potenza massima di 573 CV (a 6.750 giri/minuto) e si rivela quindi più potente di 56 CV rispetto al 5.9 dell’uscente V12 Vantage. La coppia aumenta di 50 Nm e raggiunge i 620 Nm (a 5.750 giri/minuto). Lo 0-100 km/h viene portato a compimento in 3.9 seconda, mentre la velocità massima è di 330 km/h.


Aston Martin V12 Vantage S
Aston Martin V12 Vantage S
Aston Martin V12 Vantage S

Grazie a quest’ultimo risultato può essere indicata come l’Aston Martin di serie (One-77 esclusa) più veloce mai realizzata. A livello tecnico si segnala l’utilizzo della trasmissione Sportshift llI, ovvero un cambio robotizzato a 7 rapporti – sulla V12 Vantage era a sei marce – montato in blocco con il differenziale posteriore: lo schema meccanico è quindi transaxle. Completa il gruppo trasmissione anche un differenziale di tipo meccanico. I tecnici di Gaydon hanno poi lavorato per contenere la massa, inferiore di 25 chili rispetto alla Vantage che sostituisce. L’Aston Martin V12 Vantage S si caratterizza inoltre per i cerchi in lega forgiati da 19 pollici, con design a 10 razze e dalla finitura Graphite, che vestono Pirelli P Zero Corsa nelle misure 255/35 ZR19 all’anteriore e 295/30 ZR19 al posteriore.

Aston Martin V12 Vantage S
Aston Martin V12 Vantage S
Aston Martin V12 Vantage S
Aston Martin V12 Vantage S

L’impianto frenante è composto da dischi in carbo-ceramica, dal diametro assai generoso: 398 mm all’avantreno (con pinze a 6 pistoncini) e 360 mm al retrotreno (4 pistoncini). Le sospensioni regolabili Adaptive Damping System permettono inoltre di scegliere fra le modalità Normal, Sport e Track. L’elaborazione viene completata da un nuovo impianto di scarico, dalla mascherina anteriore in fibra di carbonio e da inedite finiture interne, compresi i sedili in alcantara. Il tetto ed altri particolari del corpo vettura sono verniciati di nero. Restano sconosciute disponibilità e prezzi, ma è possibile immaginare un listino pericolosamente vicino ai 200.000 euro.

Aston Martin V12 Vantage S
Aston Martin V12 Vantage S
Aston Martin V12 Vantage S
Aston Martin V12 Vantage S

Ultime notizie su Aston Martin

Aston Martin venne fondata nel 1908 da Lionel Martin e Robert Bamford. I due aprono un’officina nel quartiere londinese di Kensington ed iniziano ed elaborare Singer Ten, alc [...]

Tutto su Aston Martin →