Volvo: i piani di Geely per il futuro

Nuova Volvo S60 - immagini ufficiali in alta risoluzione

Dopo l'acquisizione da parte di Geely, si va delineando il futuro di Volvo. Anche se è stata garantita l'indipendenza della Casa svedese, tuttavia il neo-presidente Li Shu-Fu avrà la sua influenza nei piani futuri. In primo luogo, Geely è intenzionata ad incrementare le vendite di Volvo, attestatesi l'anno scorso sulle 335.000 unità. L'obiettivo per il 2011 è già stato fissato in 400.000 unità. Nel raggiungimento di questo traguardo contribuiranno non solo i nuovi modelli S60 e V60, ma anche la prevista espansione sul mercato cinese.

Infatti, Geely punterà fortemente su Volvo che verrà proposto anche in Cina come premium brand da anteporre a BMW, Mercedes e, soprattutto, Audi. Inoltre, sul grande territorio asiatico verrà avviata la produzione in loco delle vetture svedesi, in uno stabilimento Geely già attivo oppure in un impianto ex novo totalmente dedicato a Volvo.

Ma i piani di Geely per Volvo non si fermeranno qui, perché l'obiettivo principale di Li Shu-Fu è portare le vendite globali della Casa scandinava a 600.000 unità entro il 2015. In questo caso, Geely punterà sulla berlina Volvo S90 di segmento F. Ma, molto probabilmente, l'asso nella manica potrebbe essere rappresentato dalla Volvo C20, sfiziosa citycar che andrebbe a competere con Mini, Audi A1 e Saab 92.

Quindi, Volvo andrà ad occupare due segmenti mai esplorati realmente prima d'ora. In pratica, la gamma verrà ampliata sia verso l'alto con la S90 che verso il basso con la C20. Continuerà l'impegno con le berline e le station wagon, mentre il segmento dei SUV sarà occupato dalla XC60, a cui verrà affiancata la più compatta XC30.

Via | Motorpasiòn

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: