Formula 1: "una o due squadre sull'orlo del fallimento" secondo Bernie Ecclestone

bernie ecclestone

I colleghi di Motorsportblog hanno riportato oggi una importante dichiarazione di Bernie Ecclestone, il grande timoniere della Formula 1. Secondo il numero uno della massima serie degli sport motoristici, il rischio che "una o due squadre" possano dichiarare fallimento entro fine anno (rischio di cui peraltro si parla già da qualche tempo) è serio e concreto.

Insomma, due team potrebbero salutare la compagnia prima della fine della stagione in corso per via di vicissitudini economiche. "Ci sono due squadre in gravi difficoltà, sono sull'orlo del fallimento", ha affermato esplicitamente il vecchio Bernie. Di chi si tratta? Il boss della F1 ha fatto esplicitamente il nome di Lotus in riferimento a uno dei due team in procinto di abbandonare lo schieramento.

Nel corso dell'intervista rilasciata al Daily Telegraph, Ecclestone non si è tuttavia mostrato troppo preoccupato dalla prospettiva di tornare ad un campionato a sole 10 squadre per la parte finale del mondiale. Secondo Bernie, l'introduzione dei tre nuovi team non ha avuto effetti particolarmente benefici per quanto riguarda il miglioramento dello spettacolo offerto in pista.

Nonostante Lotus sia "un marchio famoso che nessuno vuole perdere", Ecclestone si chiede provocatoriamente: "se le nuove squadre improvvisamente dovessero abbandonare le gare, le televisioni forse non trasmetterebbero più i Gran Premi o i giornali smetterebbero di scriverne?"

Bernie, escludendo rischi finanziari per la Renault ("il team è in salute e ha superato la fase critica"), ha comunque dovuto ammettere che l'obiettivo di portare la griglia a 26 partenti nel 2011 è allo stato attuale molto difficile da raggiungere, visti i possibili, prossimi abbandoni.

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: