Fiat: i dettagli del ritorno sul mercato USA

Fiat 500 e 500C TwinAir

A dicembre Fiat ritornerà ufficialmente sul mercato USA, dopo ben trent'anni di assenza. L'auto destinata a far rivivere i fasti del Lingotto al di là dell'Atlantico sarà la Fiat 500. Circa 200 concessionarie Chrysler - soprattutto quelle dislocate nelle aree metropolitane - si occuperanno della commercializzazione della citycar torinese. Al momento del lancio, la 500 sarà disponibile negli Stati Uniti solo con il motore 1.4 MultiAir da 105 CV di potenza che garantirà una percorrenza di 40 miglia per gallone, ovvero 16 km al litro.

L'auto sarà assemblata nell'impianto messicano di Toluca, mentre il motore sarà prodotto nello stabilimento di Dundee in Michigan. Per il 2011, Fiat prevede di vendere tra le 50.000 e le 100.000 unità di 500, anche perché l'anno prossimo sarà la volta della cabriolet 500C. Nel 2012, invece, debutteranno l'Abarth 500 con il propulsore 1.4 T-Jet da 160 CV e la 500 EV elettrica con batterie agli ioni di litio. Tra l'altro, la Fiat 500 EV sarà un modello esclusivo per il mercato USA.

Il piano industriale prevede che la Fiat 500 sarà disponibile oltreoceano in quattro varianti di carrozzeria. Però, la variante MPV potrebbe arrivare negli USA in ritardo rispetto alla tabella di marcia, a causa della decisione di Sergio Marchionne di spostare la produzione della vettura dall'impianto italiano di Mirafiori a quello Zastava in Serbia. Infatti, le nuove MPV compatte di Fiat erano attese sul mercato per il 2011, ma lo spostamento della produzione farà slittare il debutto in Europa all'anno successivo che conseguirà un ritardo per gli USA.

Fiat 500 e 500C TwinAir
Fiat 500 e 500C TwinAir
Fiat 500 e 500C TwinAir
Fiat 500 e 500C TwinAir

Abarth 500C e Abarth Punto Evo
Abarth 500C e Abarth Punto Evo
Abarth 500C e Abarth Punto Evo
Abarth 500C e Abarth Punto Evo

Via | AutomotiveNews

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: