USA: tracollo delle vendite di auto ai clienti tra i 16 e i 19 anni

bandiera_usa Negli Stati Uniti, le vendite di auto nuove destinate ad automobilisti in erba, appartenenti alla fascia di età compresa tra i 16 ed i 19 anni, sono in fortissimo calo. Il motivo? I teenagers americani di oggi non trovano più lavoro quanto qualche anno fa e questo fattore influisce indirettamente anche sul volume di auto comprate dai genitori per i figli.

Secondo una recente ricerca condotta negli USA, nel 2005, le auto nuove acquistate da o per ragazzi con età tra i 16 ed i 19 anni, furono 7.500.000. A fine 2010, il valore si attesterà non oltre i 4.200.000 esemplari. Poco più della metà di cinque anni fa, dunque.

Come evidenzia la medesima indagine, il mercato del lavoro ha cambiato faccia nel corso degli ultimi anni in America, e ciò è successo anche a scapito dei più giovani. A metà 2010, addirittura il 27% dei teenagers USA non aveva svolto neanche un lavoro part-time nel corso degli ultimi sei mesi. Una percentuale altissima per gli standard di Oltreoceano.

Alla luce di questo dato, non sorprende dunque scoprire che solo il 16% dei giovani tra i 16 ed i 19 anni riesce a coprire autonomamente le spese per la propria auto, laddove nel 2005 era il 21%.

Questa dinamica ha anche avuto una conseguenza indiretta: oggi il 57% delle auto usate comprate da o per teenagers americani è di un marchio americano, dal momento che negli USA le auto di seconda mano dei costruttori nazionali costano mediamente di meno rispetto alle estere.

Via | Autoblog.com

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: