Motor Show Bologna 2013, il sostegno delle istituzioni

Continuano le difficili vicende del Motor Show di Bologna 2013. Dopo l’annuncio dell’annullamento della prossima edizione ed il possibile spostamento a Milano dell’evento è arrivato il sostegno da parte delle istituzioni.

Come si legge sull’Ansa Beatrice Draghetti, presidente della Provincia di Bologna, Virginio Merola, sindaco della città, e l’assessore Giancarlo Muzzarelli hanno incontrato il presidente di Bologna Fiere, Duccio Campagnoli, promettendo il sostegno «a tutte le iniziative di BolognaFiere per la verifica di un rilancio del Motorshow a partire da un confronto con Governo, soci, partner, case automobilistiche».

Pronta è arrivata la risposta dalla pagina Facebook ufficiale del Motor Show: «un grazie all’incoraggiante supporto delle Istituzioni cittadine, da parte dello staff del Motor Show! The Show must go on». La motivazione per l’annullamento della manifestazione era stata la mancata partecipazione delle case costruttrici che ha portato la GL Events a decidere di cancellare il principale salone automobilistico italiano.

Gli organizzatori hanno assicurato che effettueranno ogni sforzo per mantenere il Motor Show a Bologna nel 2014, ma il problema resta quello delle case. Nel frattempo il contenzioso con Bologna Fiere è passato alle vie legali. «Ci sono 15 costruttori e sono cinque a decidere – aveva affermato il presidente di GL Events, Olivier Ginon, citato da La RepubblicaSe cinque decidono di venire, gli altri vanno loro dietro. Il problema è la competizione con Milano».



Motor Show Bologna 2013 cancellato: nel 2014 a Milano?

Con un post sulla pagina Facebook ufficiale dell’evento l’organizzazione del Motor Show di Bologna ha annunciato la cancellazione dell’edizione 2013. Le motivazioni sono da ricercare nell’assenza delle case automobilistiche.

La notizia non arriva del tutto inaspettata, ma è comunque sorprendente assistere all’annullamento del più grande salone italiano dedicato al mercato automobilistico. Ecco la nota integrale diffusa da GL Events:

Cari tutti, vi comunichiamo che la trentottesima edizione del Motor Show di Bologna è stata annullata. La motivazione di GL events, società organizzatrice dell’evento, sta nella totale assenza delle case automobilistiche, fulcro di un salone dell’automobile. L’assenza del mercato, ci spinge dunque ad annullare l’edizione 2013 del salone, sia per rispetto verso il pubblico del Motor Show, sia per lavorare in modo produttivo e concreto ad eventi futuri che possano contare di nuovo sulla massiccia presenza del settore. GL events ha investito in modo importante negli ultimi 6 anni per garantire l’unico Salone Italiano dell’Automobile e per dare sostegno al settore auto in un Paese che dal 2007 ha perso oltre il 50% del mercato automobilistico. GL events si propone di continuare ad operare nel nostro Paese ai fini di offrire un evento all’altezza delle aspettative di investitori e pubblico, che negli anni non ha mai fatto mancare il proprio sostegno.

Il Motor Show di Bologna 2013 avrebbe dovuto tenersi tra il 7 ed il 15 dicembre, date che al momento di scrivere sono ancora riportate sul sito ufficiale della manifestazione insieme alle informazioni per l’acquisto dei biglietti. Olivier Ginon, presidente della GL Events, ha però dichiarato che nel 2014 potrebbe essere possibile un’edizione a Milano. «E’ il mercato che non vuole il salone – ha affermato, citato da BusinessPeoplema nel 2014 o il 2015 vogliamo mantenere una manifestazione in Italia, non importa se a Bologna o a Milano. Cerchiamo di trovare le condizioni per sostenere non solo il nostro investimento, ma il vostro Paese. E vediamo nell’Expo 2015 un’occasione per il rilancio dell’Italia».


Ultime notizie su Brevi

Link a notizie brevi sul mondo dell'auto

Tutto su Brevi →