General Motors: indagati due ex-dipendenti sospettati di aver venduto tecnologia ibrida a Chery

chery_a5_hybrid

Due ex-dipendenti General Motors -marito e moglie, per la cronaca- sono stati accusati negli USA di aver tentato di trafugare e cedere dietro pagamento tecnologia ibrida ad un costruttore automobilistico cinese. La notizia, emersa solo nella giornata di oggi Oltreoceano -dove sta tenendo banco, come immaginerete-, si riferisce a fatti iniziati addirittura sette anni fa.

Shanshan Du e Yu Qin sono stati assunti in GM nel 2000, e nel 2003 chiesero di essere trasferiti, con lo scopo di entrare in possesso di informazioni sensibili sulla tecnologia ibrida in sviluppo a Detroit, che all'epoca erano etichettate come documenti top secret.

Shanshan Du iniziò a copiare il materiale riservato alla fine di quell'anno e secondo l'accusa sarebbe riuscita a copiare "svariate migliaia di documenti sensibili sulla tecnologia ibrida". Nell'estate del 2005, suo marito Yu Qin, si mise in proprio creando la Millenium Technology International, soggetto tramite il quale tentò di cedere il know-how trafugato a -udite udite- Chery.

Secondo GM, le informazioni di cui è stata derubata valevano all'epoca 40 milioni di dollari. E in merito alla vicenda Andrew Arena, responsabile FBI di Detroit, non ha usato mezzi termini: "Il furto di segreti industriali appartenenti ad aziende americane è un attentato contro la nostra sicurezza nazionale".

Via | LeftLane

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: