Audi TT TDI: venduti 10.000 esemplari; ennesimo tabù vinto dal gasolio

Audi TT Coupé Restyling

Audi ha raggiunto il traguardo delle 10 migliaia di TT TDI prodotte: l’esemplare n. 10.000 ha lasciato la linea si assemblaggio questa settimana. Il lancio commerciale della variante a gasolio della coupè di Ingolstadt era avvenuto nel 2008. La TT 2.0 TDI da 170 CV rimane tutt’ora l’unica sportiva diesel del suo segmento attualmente in commercio fra i marchi tedeschi. La vettura è capace di ottime prestazioni grazie alla struttura prevalentemente in alluminio: il telaio pesa appena 206 kg di cui 140 di alluminio. Ciò consente all'auto di coprire lo 0-100 km/h in appena 7.5 secondi e di toccare una velocità di punta di 226 km/h con consumi ed emissioni di CO2 rispettivamente contenuti a 5.3L/100 km e 139g/km. La motorizzazioni è disponibile anche per la versione cabrio ed è abbinabile alla trazione integrale quattro.

La prima coupè che aveva osato adottare un motore turbo-diesel nella gamma è stata la BMW Serie 3 coupè E46, equipaggiata con un 6 cilindri 3.0 da 204 CV; macchina di indubbio successo commerciale che ha spinto la casa dell’elica a proporre nell’offerta della 3 coupè anche la più modesta motorizzazione 4 cilindri 2.0 turbodiesel da 150 CV. Gli altri costruttori hanno seguito a ruota questo trend sposando i propulsori a gasolio anche per le versioni cabrio (eresia fino a qualche tempo fa). Mercedes è stata invece la prima casa costruttrice ad abbinare la sigla “CDI” al reparto sportivo AMG con la C30 CDI AMG, dotata di allestimento specifico e di un possente turbodiesel 6 5 cilindri da 231 CV. Poi è iniziata l’epoca delle vittorie Audi e Peugeot a Le Mans con propulsori alimentati a gasolio e dei turbodiesel BMW biturbo che oggi sfondano la soglia dei 100 CV/litro. Fantascienza 10 anni fa, quando la 320d E46 col suo motore 2.0 turbodiesel a pompa rotativa erogava 136 CV e metteva in fila tutta la concorrenza con quel frazionamento a quella cubatura.

Audi TT Coupé Restyling
Audi TT Coupé Restyling
Audi TT Coupé Restyling
Audi TT Coupé Restyling

Audi TT Coupé Restyling
Audi TT Coupé Restyling
Audi TT Coupé Restyling
Audi TT Coupé Restyling

Tappe di un incessante progresso tecnologico richiesto dal mercato; lo stesso che oggi brama motori sempre più piccoli, potenti e parsimoniosi ( e non potrebbe essere altrimenti) ed ha ripreso a strizzare l’occhio anche ai benzina. Questi ultimi, dati ormai per spacciati sulle auto per comuni mortali, cominciano a fare largo uso di tecnologie usate ad ampio raggio sui turbodiesel (i sistemi di sovralimentazione e di iniezione ad alta pressione in primis) per garantire consumi sempre più ridotti in relazione ad un nuomero di KW sempre più alto (e sempre più in contrasto con i 130 km/h imposti dal codice della strada). Oggi il binomio sportiva diesel non fa più rabbrividire. Del resto è stato anche ampiamente digerito quello “SUV-coupè” , “Porsche-SUV”, “Porsche-diesel” etc .etc. E già, perché al diesel ha detto si anche la casa della cavallina, con un buon successo commerciale.

Sintomo che gli acquirenti hanno cambiato i propri punti di vista e si stanno scoprendo molto più “mentalmente emancipati” di quanto non pensino le case costruttrici stesse. L'evoluzione ultima dei motori a benzina e le crescenti potenze dei diesel hanno assottigliato le differenze prestazionali (anche in termini di consumi) precedentemente esistenti fra le due tipologie propulsive. Il prossimo passo è l’ibrido "di massa" , con moduli elettrici che attualmente si sposano meglio con i motori a benzina ma che presto si accoppieranno benissimo anche coi turbodiesel. Questa in attesa della SUV-coupè-cabriolet che, statene certi, prima o poi verrà prodotta…

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina: