Mercato europeo dell’auto: a giugno – 6,9%

Nello scorso mese di giugno, il mercato europeo dell’auto ha accusato una flessione di 6,9 punti percentuali (1.341.092 vetture) rispetto a giugno 2009, quando le nuove auto immatricolare furono 1.440.475. Questo nuovo tonfo ha di fatto azzerato (+0,2%, a maggio era dell’1,9%) il surplus nel cumulativo rispetto al primo semestre del 2009, mentre il paragone


Nello scorso mese di giugno, il mercato europeo dell’auto ha accusato una flessione di 6,9 punti percentuali (1.341.092 vetture) rispetto a giugno 2009, quando le nuove auto immatricolare furono 1.440.475. Questo nuovo tonfo ha di fatto azzerato (+0,2%, a maggio era dell’1,9%) il surplus nel cumulativo rispetto al primo semestre del 2009, mentre il paragone con i primi sei mesi del 2008 è negativo di 10,3 punti percentuali. Italia (-19,1%) e Germania (-32,3%) non riescono ad arginare un’emorragia ormai endemica, tamponata in minima parte dalle ottime performance registrate in Spagna (+25,6%) e Regno Unito (+10,8%).

Il gruppo Fiat guida la classifica dei delusi perdendo il 20,8%, seguito da Ford (-15,9%), Toyota (-14,8%) e Volkswagen (-8,9%), mentre PSA perde meno del mercato (-5,6%) e General Motors resta stazionaria (-0,3%). Renault ringrazia Dacia (+6,9%) e guadagna il 3,4%, anche se il vero exploit è messo a segno dal partner Nissan (+27%).

Mercato europeo dell'auto giugno 2010
Mercato europeo dell'auto giugno 2010

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Dati vendita automobili

Sono lontanissimi gli anni in cui nel nostro paese si immatricolavano quasi 2.5 milioni di automobili nuove. Era un periodo di benessere, di tranquillità economica, durante il quale nessuno prestava troppa attenzione ad un settore che da lì a [...]

Tutto su Dati vendita automobili →