Peugeot-Citroën: nuova joint venture in Cina. Nascerà un terzo marchio

Peugeot 408

Secondo una recente anticipazione lanciata dal Wall Street Journal, il gruppo francese PSA Peugeot-Citroën avrebbe siglato una nuova joint venture in Cina con la locale Chang'an. Il costruttore d'Oltralpe, lo ricordiamo è già presente commercialmente nel paese asiatico, dove può vantare un accordo di collaborazione con Dongfeng.

L'intesa con Chang'an prevede la creazione di una compartecipata che nascerà da un investimento iniziale di 395 milioni di euro per parte e che sarà dunque controllata in parti uguali da francesi e cinesi, i quali avranno in mano il 50% ciascuno. La compagnia costruirà motori, veicoli commerciali e auto francesi in quattro stabilimenti Chang'an in Cina.

Di questi, due sono pronti ad accogliere la nuova produzione, uno dovrà essere rinnovato ed il quarto sarà costruito interamente ex-novo. La grande novità rispetto all'accordo con Dongfeng, che vende i modelli francesi sotto i due marchi d'Oltralpe, è che le auto figlie di quest'accordo avranno sul cofano un brand inedito.

Peugeot 408
Peugeot 408
Peugeot 408
Peugeot 408

Attualmente PSA produce 450.000 auto l'anno insieme a Dongfeng, ma considerati i piani per ampliare questi volumi e il nuovo accordo con il secondo partner cinese -che dovrebbe fruttare una produzione di 200.000 auto l'anno-, i francesi stanno ponendo le basi per rinsaldare definitivamente la loro presenza su questo promettente mercato. Dove grazie alle 176.000 auto vendute nel primo semestre del 2010 sono già cresciuti del 49% in soli 12 mesi.

Via | Autoblog.com

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: