Toyota: sei nuovi centri in Nordamerica per migliorare la qualità

Toyota Avalon 2011

Toyota si è messa a testa china e tira dritto a mille per migliorare la qualità dei propri prodotti: nel tentativo di recuperare la fiducia dei propri clienti (e con l'intento di rispondere alle loro numerose critiche recenti), soprattutto sul fondamentale mercato USA, la casa nipponica ha annunciato l'apertura di sei nuovi uffici in America Settentrionale, che si occuperanno solo ed esclusivamente di qualità prodotto.

Il primo di questi nuovi centri sarà inaugurato già entro la fine del mese di luglio a San Francisco: il compito primario degli uffici (che nasceranno presso le varie sedi di Toyota Motor Sales) sarà quello di indagare sui motivi che hanno portato ai recenti, colossali richiami, e migliorare il vaglio e la risposta alle segnalazioni degli utenti, prima che assumano proporzioni incontrollabili.

Nei mesi scorsi la casa nipponica aveva aperto il primo di questi centri a New York, con l'obiettivo di comprendere alcuni difetti che si riscontravano nei climi freddi e studiare i fenomeni di corrosione delle carrozzerie. L'ufficio di San Francisco invece focalizzerà la sua attenzione sui problemi che hanno afflitto recentemente le ibride di casa.

I centri qualità saranno composti al loro interno da personale tecnico e ingegneristico che lavorerà a stretto contatto con le concessionarie (per avere un rapporto diretto con i clienti e le loro segnalazioni) e riporterà direttamente al quartier generale di Toyota USA a Torrance, California.

Lamentele e suggerimenti "dal basso" infine, giocheranno un ruolo importante nello sviluppo e nei collaudi stradali dei futuri modelli, per evitare che problemi già noti si possano ripresentare.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: