SMS in auto? A New York ecco le Texting Zones

Il Governatore dello Stato di New York, USA, ha lanciato un programma per trasformare le aree di sosta e gli autogrill in aree adibite all'utilizzo dei cellulari per inviare SMS ed effettuare chiamate.

Autogrill, piazzole di sosta, aree di parcheggio e ristorazione... Chiamatele come volete, negli USA sono una vera e propria istutizione per camionisti e viaggiatori. Ci si può fermare per mangiare, bere o anche solo per schiacciare un pisolino durante gli interminabili viaggi attraverso l’immenso territorio americano. Da oggi, almeno nello Stato di New York, queste aree diventeranno anche i luoghi ufficialmente deputati all’utilizzo di telefoni cellulari e smartphone.

Proprio così. Il governatore Andrew Cuomo ha infatti annunciato un programma per cercare di combattere la distrazione alla guida, che negli Stati Uniti è diventata una vera e propria piaga. Secondo il politico non servirà spendere denaro pubblico per rendere operativa questa iniziativa: basterà infatti riempire strade ed autostrade di cartelli e segnali. Un comunicato stampa diramato dall’ufficio del Governatore recita così:

Le strutture di sosta, i parcheggi e gli autogrill esistenti lungo strade ed autostrade svolgeranno la doppia funzione di aree SMS. Un’adeguata segnaletica sarà installata per informare i guidatori della posizione di tali aree. Saranno disposti un totale di 298 cartelli lungo le più importanti arterie dello Stato per informare gli automobilisti della presenza delle 91 aree SMS.

In realtà si tratterebbe solo di un’operazione di sensibilizzazione ed informazione, dato che le suddette aree non dovrebbero avere nessun tipo di infrastruttura particolare: niente amplificatori di segnale per migliorare la ricezione dei dispositivi, niente internet wi/fi gratis. I cartelli, come spiegato da Cuomo, serviranno solo per ricordare ai guidatori che per usare il telefono è meglio fermarsi piuttosto che farlo durante la marcia.

Foto | Paul Oka


  • shares
  • Mail