Alfa Romeo e Maserati: Harald Wester illustra le prossime strategie

Harald WesterSi può obiettare sull’accezione del termine “concorrente” - riferito ad immagine del marchio, gamma prodotti o qualità intrinseche delle vetture? -, non certo sulla risposta. Inaspettata, amara. Quale sarà il futuro concorrente di Alfa Romeo? "Non avrei dubbi: è certamente Volkswagen. Il marchio Volkswagen, intendo. Non Bmw, non Audi: Volkswagen". Harald Wester ha rilasciato una lunga intervista a Quattroruote in cui definisce le future linee guida dei marchi (il Biscione e Maserati) gestiti in qualità di amministratore delegato. Il dirigente di origine tedesca ha confermato lo sviluppo di una MiTo a cinque porte (“Farei una macchina in grado di rivolgersi […] anche ad un pubblico femminile, che costituisce il 40% degli acquirenti di quella fascia”), affiancata nel prossimo futuro dalla Giulia e da una coppia di suv/crossover posizionati i due differenti segmenti.

Il 2013 sarà invece l’anno della nuova Spider “e magari qualche altro prodotto”, mentre nel 2012 debutterà la nuova Maserati Quattroporte equipaggiata con due motori: l’immancabile V8 ed un nuovo sei cilindri biturbo da oltre 400 cavalli (con basamento derivato dal Pentastar), utilizzato in esclusiva; Alfa impiegherà invece la sua versione aspirata e monoturbo. L’ammiraglia del Tridente verrà prodotta in 8-9 mila esemplari annui (“Intendiamo superare il picco finora raggiunto dall'intera marca”), in aggiunta agli oltre 20.000 garantiti dalla futura berlina di segmento E disponibile anche con un motore a gasolio. Questa vettura, precisa Wester, non avrà alcuna parentela con la nuova Chrysler 300C grazie all’utilizzo di specifiche componenti tecniche (propulsore, cambio, sospensioni) che permetteranno di ottenere una dinamica di marcia peculiare.

Harald Wester illustra poi la futura politica del gruppo Fiat in tema di politiche ambientali, sottolineando come negli Stati Uniti abbiano “deciso di premiare chi porta le emissioni dallo scarico alle centrali termiche!”. “Per un’esigenza americana”, inoltre, il Lingotto presenterà entro il 2012 la 500 elettrica, a cui potrebbe forse seguire una Giulietta con motore bicilindrico. “Immaginate una Giulietta con un bicilindrico a metano turbo: avrebbe prestazioni di tutto rispetto". Con quanti cavalli? "Centocinque. Andrebbe che è una meraviglia!”.

Via | Quattoruote (“Ringraziamo il nostro lettore “xjk9milleuno” per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
181 commenti Aggiorna
Ordina: