Opel: annullate le richieste di aiuti statali

“Non possiamo permetterci di avere incertezze sui piani di finanziamento e spendere altro tempo in complesse trattative”, subordinate all’eventuale concessione di aiuti statali. L’amministratore delegato Opel, Nick Reilly, con queste parole rende nota la decisione di interrompere i negoziati con i governi di Austria, Gran Bretagna, Polonia, Spagna e Ungheria per l’assegnazione del prestito necessario

“Non possiamo permetterci di avere incertezze sui piani di finanziamento e spendere altro tempo in complesse trattative”, subordinate all’eventuale concessione di aiuti statali. L’amministratore delegato Opel, Nick Reilly, con queste parole rende nota la decisione di interrompere i negoziati con i governi di Austria, Gran Bretagna, Polonia, Spagna e Ungheria per l’assegnazione del prestito necessario (800 milioni di euro) ad alimentare il piano di ristrutturazione, ora sostenuto interamente da General Motors.

Il gruppo americano ha condannato l’eccessivo protrarsi dei colloqui, specie “in questo momento in cui dobbiamo investire in nuovi prodotti e nuove tecnologie”, stravolgendo così le opinioni maturate nei mesi scorsi quando i finanziamenti vennero indicati come condizione fondamentale per il rilancio di Opel.

Via | Reuters

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →