Inizia l'asta delle automobili di Ray Lambrecht

Ray Lambrecht chiuse il proprio conessionario nel 1996. Le automobili sono da allora abbandonate, e solo oggi vengono battute all'asta. Alcune hanno percorso solo poche miglia.

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:26:"Il garage di Ray Lambrecht";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:6077:"
Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht

Collezionisti provenienti dai quattro angoli degli Stati Uniti si stanno radunando a Pierce (Nebraska) per aggiudicarsi qualche vettura messa all’asta da VanDerBrink, ciascuna riconducibile al punto vendita una volta gestito da Ray Lambrecht. Vi ricorderete sicuramente la vicenda. Il titolare del concessionario – oggi 95enne – abbandonò la propria attività per 17 lunghi anni. Nel magazzino erano però ospitate circa 500 automobili, 50 delle quali con nemmeno 20 miglia e 2 ‘vecchie’ di un solo miglio. Lambrecht sfidava i suoi clienti a trovare un’offerta più vantaggiosa e non ha mai ribassato il prezzo delle automobili più difficili da piazzare, consapevole che nel tempo si sarebbero rivalutate.

Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht
Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht
Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht

La storia si è nel frattempo arricchita di nuovi elementi. E’ quindi emerso che il titolare affidò ad un meccanico/impiegato/custode la responsabilità di controllare che non si verificassero furti o sparizioni. La sua morte scatenò qualche anno dopo ladri e ricettatori, intenzionati poi a rivedere componenti pressoché intonsi di automobili non più sul mercato: basti sapere che un solo furto cosò ben 100 radiatori. I coniugi Lambrecht decisero di chiudere la loro attività nel 1996, e solo quest’estate hanno affidato l’intero bottino alla casa d’aste VanDerBrink.

Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht
Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht
Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht

La sua titolare ha dapprima sistemato la proprietà, catalogato tutte le automobili e rifiutato l’offerta di un appassionato californiano, intenzionato ad acquistare l’intera collezione pagando una somma forfettaria. L’odierno fine settimana il primo dei sette organizzati per liquidare l’intera collezione.

Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht
Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht
Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht
Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht
Immagini e curiosit�  sulla collezione di Ray Lambrecht

";i:2;s:6221:"

Il garage di Ray Lambrecht

Ray Lambrecht's Garage

Sono trascorsi 17 anni da quando Ray Lambrecht chiuse il punto vendita Chevrolet da lui stesso gestito. Diciassette anni nei quali l’imprenditore – oggi 95enne – si è completamente disinteressato delle automobili invendute, il cui valore ha ora assunto proporzioni esponenziali. La vicenda è raccontata dall’ABC ed avrà quale culmine l’asta organizzata da Yvette VanDerBrink a fine settembre, evento che interesserà un numero di curiosi ed appassionati decisamente superiore rispetto ai 1.800 abitanti della cittadina (Pierce, Nebraska) in cui è presente il concessionario. Basti sapere che manifestazioni d’interesse sono giunte persino da collezionisti brasiliani, islandesi e di Singapore.

Ray Lambrecht's Garage
Ray Lambrecht's Garage
Ray Lambrecht's Garage

Fra le oltre 500 automobili d’epoca si trovano pezzi decisamente interessanti. Nel magazzino sono ad esempio parcheggiate 50 vetture con nemmeno 20 miglia, un rarissimo pick-up Chevrolet Cameo e due automobili ‘vecchie’ di un solo miglio: si tratta di una Bel Air del 1959 e di una Corvair Monza del 1960. Il pezzo più antico risale al 1958 ed ha percorso 20 miglia, il più recente è una Monza del 1980 con appena 9 miglia. Ray Lambrecht inaugurò il concessionario nel 1946. Si trova fra la Main Street e la Nebraska Highway 13, angolo che nel giorno dell’inaugurazione fu letteralmente preso d’assalto: Lambrecht ‘ingaggiò’ addirittura alcuni elefanti vivi e li coprì con stendardi Chevrolet.

Ray Lambrecht's Garage
Ray Lambrecht's Garage
Ray Lambrecht's Garage

“L’approccio da venditore riflette la sua personalità – ha commentato la figlia Jeannie –. E’ una persona onesta, a cui non è mai piaciuto negoziare sul prezzo”. Quest’ultimo elemento spiega il perché nel concessionario siano presenti vetture così particolari. Lambrecht sfidava i suoi clienti a trovare un’offerta più vantaggiosa e non ha mai ribassato il prezzo delle automobili più difficili da piazzare, consapevole che nel tempo si sarebbero rivalutate - intelligente polizza in caso di difficoltà. Il veterano dell’esercito non ha mai creduto nella pubblicità – carnevalate a parte –, ma è stato uno fra i primi a concedere finanziamenti.

Ray Lambrecht's Garage
Ray Lambrecht's Garage
Ray Lambrecht's Garage

La sua politica economica gli ha inoltre permesso di fornire numerose automobili ad organi governativi, tanto che nel 1954 accompagnò l’allora Governatore del Nebraska durante le celebrazioni per i 100 anni dello stato. Un elenco parziale delle automobili è presente su AutoWeek.

Ray Lambrecht's Garage
Ray Lambrecht's Garage
Ray Lambrecht's Garage
Ray Lambrecht's Garage
Ray Lambrecht's Garage
";}}

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: