La Healey torna… da sola?

Continuano indiscrezioni e notizie in merito alla situazione di MG Rover, o meglio ad un’ipotetica modalità di “risurrezione” dei marchi. Da una parte, GB Sports, società inglese che intende rilevare sotto licenza del proprietario cinese di MG Rover, Nanjing Automobile, i marchi “MG” e “Austin Healey“, per costruire nuovamente vetture sportive “all’inglese”. Dall’altra, un consorzio

di Ruggeri

Continuano indiscrezioni e notizie in merito alla situazione di MG Rover, o meglio ad un’ipotetica modalità di “risurrezione” dei marchi. Da una parte, GB Sports, società inglese che intende rilevare sotto licenza del proprietario cinese di MG Rover, Nanjing Automobile, i marchi “MG” e “Austin Healey“, per costruire nuovamente vetture sportive “all’inglese”. Dall’altra, un consorzio anglo-americano, HFI, che ha acquisito il nome “Healey” direttamente dalla “Healey Automobile Consultants” (HAC), la società della famiglia Healey: Donald e suo figlio Geoffrey fondarono infatti la HAC nel 1955, ora diretta dalla moglie di Geoffrey, Margot, e dalle figlie Cecilia e Kate (nella foto).

Così, da una parte, GB Sports vorrebbe usare il nome associato “Austin Healey”, che considera come un’entità separata; dall’altra parte, HFI intende realizzare in inghilterra (probabilmente a Warwick) una fabbrica con almeno 400 addetti per la realizzazione di due nuovi modelli, con il solo marchio “Healey”, uno dei quali, la “Healey 3000”, dovrebbe essere già presentato al prossimo Motor Show di Londra. La nuova Healey 3000 somiglierà alla Project Tempest? Staremo a vedere…

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →