Citroën C4 Picasso in video

Cosa bisogna fare per conoscere le peculiarità della rinnovata Citroen C4 Picasso ? Semplicissimo: basta guardare il nuovo video rilasciato dalla Casa francese.

La nuova Citroen C4 Picasso rispetto alla generazione che va a sostituire risulta profondamente rivisitata sia nell’estetica sia nei contenuti. Il design della nota MPV è caratterizzato da piacevoli linee abbinate a un’interessante fanaleria: all’anteriore troviamo affusolati fari diurni a led mentre al posteriore spiccano fari a led con effetto 3D ispirati da alcune concept della Casa (Tubik, Survolt e Revolt). Salendo a bordo s’incontra un abitacolo paragonato dalla Casa stessa a un loft, per la comodità dei sedili e la luminosità del tetto panoramico.

Non mancano poi le moderne tecnologie di infotainment abbinate a una serie di sistemi di sicurezza al servizio del conducente. Lasciando l’apparenza per la sostanza, la novità tecnica di maggior rilievo riguarda l’adozione della piattaforma modulare EMP2 (Efficient Modular Platform 2) sviluppata dal Gruppo PSA Peugeot Citroen. Questa nuova piattaforma, che prende il posto delle precedenti piattaforme 2 e 3 coprendo i prodotti dei segmenti C e D, a breve verrà utilizzata sul 50% dei modelli prodotti dal Gruppo. L’EMP2 si abbina a un aggiornamento dell’assetto: la riduzione dell’altezza della scocca e la perdita di peso hanno permesso di utilizzare sospensioni dalle regolazioni più rigide.

Le motorizzazioni disponibili sono cinque, di cui due benzina e tre diesel. Il 1.6 VTi 120 cavalli e il 1.6 THP da 155 CV sono le versioni benzina. Il fronte gasolio è invece rappresentato dal 1.6 e-HDI (da 90 e 115 CV) e dal 2.0 BlueHDI da 150 CV. Il listino prezzi per l’Italia parte dai 22.600 euro per la versione d’ingresso, mentre la top di gamma è venduta ad un costo di 31.600 euro. Autoblog ha già provato la nuova Citroen C4 Picasso. Ecco le nostre impressioni.


I Video di Autoblog