Toyota: i dipendenti solidali con il presidente nel confronto con il Congresso USA

akio_toyoda

I dipendenti Toyota si sono schierati compatti con il presidente Akio Toyoda, recentemente chiamato a testimoniare e a offrire le proprie pubbliche scuse davanti al Congresso degli Stati Uniti dopo la vicenda dei vastissimi richiami per i problemi ad acceleratore e freno.

Pur comprensibilmente preoccupati per le vicende dell'azienda, i dipendenti si sono riuniti proprio a Toyota City, come rende noto Reuters, per mostrare il proprio appoggio al presidente. Molti dei 420.000 residenti della città nipponica lavorano per l'azienda o nel suo indotto.

La decisione di Toyoda di comparire davanti al Congresso ha segnato una svolta nella vicenda ed un riconoscimento delle mancanze che hanno portato alla sua esplosione. E i dipendenti hanno compreso la gravità del momento facendo quadrato intorno all'erede ed amministratore delegato della casa.

La stragrande maggioranza di loro ha apprezzato le "risposte serie" date da Toyoda ai suoi interlocutori e soprattutto il coraggio dimostrato nel prendere atto della situazione e "nel farsi carico della responsabilità di quanto successo". "Ora dobbiamo lavorare tutti insieme per rispondere ai clienti e riguadagnare la fiducia persa", afferma qualche loro rappresentante. E lavoro da fare in questo senso di certo non manca...

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: