Mercedes-Renault: raggiunto l'accordo per la cooperazione sulle piccole?

Smart ForTwo Edition GreyStyle

Secondo una notizia comparsa in rete ieri, Mercedes e Renault-Nissan avrebbero raggiunto l'accordo per la cooperazione nei segmenti più bassi del mercato, delle cui trattative vi parliamo ormai da mesi. L'intesa sarebbe tutta incentrata sul marchio Smart: a partire dal 2014, la microtedesca avrà delle nuove, strette parenti di cittadinanza franco-nipponica.

Un aspetto imprescindibile nelle trattative è stato per Mercedes il mantenimento dell'esclusiva sull'architettura con motore e trazione posteriore della Smart, che manterrà anche la scocca basata sulla cellula di sicurezza Tridion in acciaio con pannelli in composito.

L'accordo con Renault, secondo una fonte interna alla casa francese, prevede che alla Losanga saranno affidati lo sviluppo delle nuove meccaniche, gli acquisti dai fornitori e la produzione. Sul fronte dei motori elettrici, che su questa futura microcar globale rivestiranno un ruolo molto importante, Renault e Smart metteranno in comune il proprio già vasto know-how. Ma non mancheranno novità importanti sul fronte dei propulsori tradizionali.

Smart ForTwo Edition GreyStyle
Smart ForTwo Edition GreyStyle
Smart ForTwo Edition GreyStyle
Smart ForTwo Edition GreyStyle

Il più piccolo di questi sarà un inedito 1.0 tre cilindri turbo a iniezione diretta di benzina, che verrà affiancato da due quattro cilindri, un 1.3 ed un 1.5 ugualmente nuovi. Queste due unità saranno riservate ai modelli più grandi che deriveranno dalla due posti.

A proposito di gamma: la futura Smart, che misurerà circa 290 cm, sarà sempre proposta come Coupé e Cabrio a due posti, ma non mancheranno la riedizione della ForFour (da circa 340 cm) ed una inedita, originale ForMore, vale a dire una piccola monovolume da 360 cm con le porte posteriori scorrevoli.

Via | AutomobileMag

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: