Chrysler riacquisisce la fabbrica di Sterling Heights. Nascerà lì la media in collaborazione con Fiat?

Dodge Avenger

La fabbrica Chrysler di Sterling Heights, Michigan, rimarrà aperta fino al 2012. L'impianto, che dopo la bancarotta del costruttore sembrava dovesse chiudere, è tornato nelle mani della New Chrysler.

Dal momento della bancarotta, Sterling Heights è stata nelle mani di Old Carco LLC, vale a dire la vecchia Chrysler, la bad company nata dalla scissione degli assets passati nelle mani di Fiat e rimasta in possesso di quelli in un primo momento indesiderati.

Tra di essi figuravano anche otto stabilimenti, uno dei quali, appunto è proprio l'impianto di assemblaggio di Sterling Heights, tornato sotto il controllo della nuova Chrysler con l'approvazione di una corte fallimentare del Michigan e dietro un pagamento di 20 milioni di dollari. Grazie a questa acquisizione, le attuali Chrysler Sebring e Dodge Avenger continueranno ad essere prodotte lì fino al 2012. E in futuro?

Dodge Avenger
Dodge Avenger
Dodge Avenger
Dodge Avenger

I due modelli verranno aggiornati entro la fine dell'anno (e forse già in quest'occasione il nome Sebring, come annunciato da Sergio Marchionne, sarà abbandonato), ma la loro sostituzione con modelli del tutto inediti avverrà solo nel 2013.

A quel punto, le nuove medie Chrysler e Dodge, che saranno tecnicamente imparentate con i corrispettivi modelli Alfa Romeo e Lancia, potranno prendere due strade: continuare ad essere prodotte nella medesima sede, o cambiare casa. Niente è stato ancora deciso al riguardo, ma nel frattempo, i 1200 dipendenti dello stabilimento non perderanno il posto di lavoro.

La nuova Chrysler ha inoltre ceduto alla Old Carco i diritti di produzione dei vecchi V6 di casa, un 2.7 ed un 3.5, che saranno rimpiazzati dal nuovo 3.6 Pentastar. Secondo le indiscrezioni, questi diritti saranno ceduti a loro volta a qualche compagnia russa o cinese per un reimpiego sui mercati in via di sviluppo.

Via | LeftLane

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: