Toyota: stop temporaneo alla produzione di due fabbriche USA

Toyota Avalon 2011

Toyota fermerà temporaneamente la produzione di due fabbriche negli Stati Uniti. L'annuncio in questione rappresenta il primo forte contraccolpo subito dalla casa in termini commerciali in seguito alla disastrosa vicenda dei richiami: le vendite USA sono calate significativamente ed il costruttore sta adeguando i propri volumi alla domanda.

Le fabbriche interessate dallo stop sono in Kentucky e Texas, ma la casa non ha chiarito quante unità in meno verranno realizzate complessivamente. In ogni caso, non ci saranno licenziamenti: i dipendenti seguiranno corsi di aggiornamento durante questa fase. Nel comunicato diramato dalla filiale statunitense della casa, si legge che "le operazioni di produzione in Nordamerica saranno ridotte per mantenere l'inventario a livelli accettabili".

La fabbrica di Georgetown, Kentucky, dove nascono i modelli Camry, Avalon e Venza, si fermerà il 26 febbraio e forse per altri brevissimi periodi tra marzo e aprile. L'impianto è il più grande tra quelli gestiti da Toyota in Nordamerica e dà lavoro a 7000 dipendenti.

Toyota Avalon 2011
Toyota Avalon 2011
Toyota Avalon 2011
Toyota Avalon 2011


Lo stabilimento di San Antonio, Texas, dove invece viene prodotta la Tundra, si fermerà per due settimane, una a metà marzo, l'altra a metà aprile. Rimane confermato l'arrivo sulle linee texane della Tacoma, che sarà prodotta lì a partire da fine giugno/inizio luglio.

Questi provvedimenti seguono il primo stop di una settimana, ordinato per cinque fabbriche nordamericane dalla casa proprio nel momento in cui vennero comunicati i richiami per gli otto modelli interessati dai problemi all'acceleratore, che portarono peraltro al temporaneo stop delle vendite in USA.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: