Renault: interessata a rilevare Termini Imerese?

Renaul Twizy Z.E.

Tra le 8-10 proposte avanzate per rilevare l'impianto Fiat di Termine Imerese ci sarebbe quella di Renault. Al momento è solo un'indiscrezione, trapelata dalla riunione avvenuta in Spagna tra i ministri dell'industria dell'UE che si sono riuniti per discutere di auto elettriche e incentivi alla rottamazione. La notizia è stata riportata dal quotidiano LaStampa che parla dell'interesse da parte della Casa francese nel creare il nuovo polo automobilistico siciliano già a partire dal 2011.

La Regione Sicilia già si è impegnata a stanziare 350 milioni di euro per mantenere l'impianto di Termini Imerese, contribuendo alla costruzione dell'indotto, al momento assente nei pressi del sito produttivo e motivo per cui il Lingotto ha deciso di abbandonare lo stabilimento siciliano. A questi soldi si aggiungerebbero 100 milioni che verrebbero varati dal Governo, proprio risparmiando gli stanziamenti previsti inizialmente per gli incentivi auto 2010.

La notizia del presunto interesse di Renault verso Termini Imerese è stato ben accolto da Marco Venturi, assessore all'attività produttive della Regione Sicilia, il quale non ha risparmiato critiche nei confronti di Fiat: "Noi abbiamo rispettato immediatamente l'impegno preso al tavolo tecnico di venerdì scorso, a Roma. La Regione sta facendo il possibile, ci auguriamo che il Governo nazionale faccia ancora di più. Fiat ha deciso di mollare lo stabilimento siciliano mentre, essendo diventata oramai una grande multinazionale, ogni giorno leggiamo annunci di investimenti in ogni parte del mondo, dal Messico, alla Serbia, passando per la Polonia ed anche la Russia. Investire in Sicilia e' conveniente. Bisogna avere il coraggio per creare le condizioni che le grandi industrie si organizzino per realizzare investimenti duraturi nel tempo, che permettano loro di crescere".

Via | MilanoFinanza (Grazie a ferrarista5991 per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: