Ford: la Focus RS avrà un'erede ibrida. E dall'attuale nascerà una versione Clubsport

Ford Focus RS: la nuova e la Clubsport

La Ford Focus RS attuale ha incontrato un grande successo di critica a livello internazionale. E per questo motivo l'Ovale Blu ha deciso di darle un'erede. La figlia spirituale della hot-hatch però, sarà ibrida. Non solo. La RS oggi in commercio darà vita ad una variante inviperita, e probabilmente contraddistinta dalla denominazione Clubsport.

Partiamo da quest'ultima. La RS Clubsport vedrà la luce entro fine anno e sarà prodotta in sole 500 unità. Paurosi i suoi numeri: il 2.5 cinque cilindri turbo raggiungerà la folle potenza di 350 CV. L'auto sarà inoltre alleggerita grazie a sedili a guscio ultraleggeri, avrà un'altezza da terra ulteriormente ridotta, sospensioni irrigidite e probabilmente gomme semi-slick di serie. No, non c'è bisogno di un cane da tartufo per sentire puzza di Mégane R26.R...

Vista questa carta d'identità, è facile immaginare uno 0-100 poco sopra i 5 secondi per la Clubsport, che rappresenta il canto del cigno della Focus RS. E la prossima? Rivoluzione. Motore ibrido innanzi tutto. E poi: l'unità elettrica sarà sistemata sull'asse posteriore. La distribuzione dei pesi ringrazierà. E pure le ruote anteriori, alleggerite da parte del compito di scaricare a terra la potenza, che verrà in parte delegato a quelle di dietro, rendendo l'auto una trazione integrale a tutti gli effetti.

Ford Focus RS: la nuova e la Clubsport

Ford Focus RS: la nuova e la Clubsport
Ford Focus RS: la nuova e la Clubsport
Ford Focus RS: la nuova e la Clubsport

Non solo: il vecchio 2.5 ci dirà addio e sarà rimpiazzato da un più pulito 2.0 turbo a iniezione diretta della famiglia EcoBoost. Ma non è tutto qui. Anzi, la vera bomba non ve l'abbiamo ancora detta: sapete da dove verrà fuori questo propulsore ibrido? Dalla Peugeot SR1 Concept.

Ebbene sì: bocche cucite al momento, sia chiaro, ma pare che a qualche talpa francese sia sfuggita una dichiarazione di troppo: Ford e Peugeot lavoreranno a braccetto sullo sviluppo dell'ibrido benzina che vedremo prestissimo sulla già menzionata SR1. La prossima RS però, non dovrebbe fare un grosso salto in termini di potenza rispetto all'attuale, mantenendosi al contrario dalle parti dei 300 CV.

Il modello migliorerà invece dal punto di vista di telaio, elettronica e sospensioni: il RevoKnuckle prima di tutto, sarà ulteriormente affinato. Non solo: sulla prossima RS troveremo anche lo start&stop, il sistema di recupero dell'energia in frenata ed il nuovo cambio a doppia frizione Powershift. Quanto basta per centrare i 150 g/km di emissioni di CO2.

Esteticamente invece, le modifiche saranno più o meno le stesse che dividevano la vecchia Focus dalla variante RS, sia fuori che dentro. L'appuntamento con la prossima RS è fissato per il 2013. Prima, entro 18 mesi, Ford ci servirà in antipasto la nuova (e non ibrida) ST, con tanto di 2.0 turbo EcoBoost da 240 CV. Basterà?

Via | AutoExpress

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina: