Volvo: i nuovi modelli avranno denominazioni più razionali

Stephen Odell - CEO Volvo

Nel corso dei prossimi anni, Volvo aggiornerà la nomenclatura dei propri modelli uniformando il codice alfa-numerico fra berlina e station wagon derivata. “Al momento di assumere la carica di amministratore delegato, nel settembre 2008”, ricorda Stephen Odell, CEO e presidente, “ho avuto non poche difficoltà nel capire le denominazioni dei vari modelli, anche quando appartenenti al medesimo segmento. Perché, ad esempio, S40 e V50 hanno due sigle differenti?”, si è poi chiesto Odell. La riposta in realtà non viene fornita, perché il manager ha mostrato la più ferma convinzione nel semplificare la politica di badging.

“Ho già parlato con Peter (Horbury, responsabile del design, nda). Gli ho chiesto di rendere i loghi delle singole vetture più intuitivi e semplici da leggere”, conclude Odell. La gamma del costruttore svedese torna così a rimembrare gli anni ’90, quando la berlina S40 – la “S”, infatti, sta per Saloon – era accompagnata dalla giardinetta V40, abbreviazione di Versatility.

Via | Car

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: