Martin Motors Freedom Cab: veicolo commerciale con prezzo di 2.140 euro

Change Freedom Cab

Martin Motors, importatore europeo delle vetture cinesi con marchio Change, ha reso disponibile il veicolo commerciale Freedom Cab alla modifica cifra di 2.140 euro (iva esclusa). Purché venga immatricolato in Lombardia, dove la politica di agevolazioni economiche permette di sminuzzarne il prezzo fino alla quinta parte della somma originaria: grazie a 4.000 euro di incentivi statali, 2.500 euro di rottamazione ed ulteriori 2.000 euro offerti dalla Regione, il costo del cassonato orientale precipita così da “oltre 10.000 euro” ad i sopraccitati 2.140.

Il suo costo, però, non è legittimato da qualità ridotte a riflesso della consueta mediocrità cinese. Tutt’altro. Disponibile con cabina singola o doppia, nelle lunghezze di 4400mm o 4565mm, il Freedom Cab offre di serie l’impianto a metano, il climatizzatore e la radio. Anche l’aspetto del corpo vettura, a dirla tutta, non raccoglie critiche come altre produzioni cinesi. Purtroppo, le vere rinunce risultano evidenti a motore acceso.

Il propulsore è infatti un quattro cilindri 1051cc proveniente dalla banca organi Suzuki, destinato a svolgere un compito francamente fin troppo gravoso con evidenti ripercussioni al momento di rilevare i consumi: il furgone necessita di 7.4 litri ogni 100 chilometri con emissioni pari a 140 g/km di CO2.

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: