Toyota: il presidente è "profondamente dispiaciuto" per il guasto all'acceleratore

Akio Toyoda - richiamo acceleratori

“Sono profondamente dispiaciuto per aver messo a disagio i nostri clienti”. Dopo due giorni di silenzio, il presidente del gruppo Toyota ha voluto porgere le proprie scuse in seguito al mega-richiamo per un malfunzionamento al pedale dell’acceleratore. Akio Toyoda, nipote del fondatore Kiichiro, ha promesso che “in questo momento stiamo cercando di stabilire le cause. Ci prepariamo a fornire quanto prima una risposta valida nel tranquillizzare la clientela”.

Tuttavia, secondo quanto riferisce un giornale giapponese, Toyota avrebbe già promosso nel 2007 una identica campagna di richiamo per vetture destinate ai soli Stati Uniti. "In base a documenti forniti dalla Toyota alle autorità Usa”, scrive il giornalista Asahi Shimbun, “la compagnia era consapevole di una denuncia del marzo 2007 riguardante l’acceleratore del pick-up Tundra, difettoso nel tornare facilmente in posizione di riposo". Il costruttore delle tre ellissi definì il problema “non grave”, senza pertanto correre ai ripari.

Via | Affari Italiani

  • shares
  • Mail
32 commenti Aggiorna
Ordina: