Ford Kuga: raggiunta quota 100.000 esemplari

Ford Kuga

La 100.000esima Ford Kuga sta per uscire dalla linea di produzione dello stabilimento tedesco di Saarlouis, dove nascono anche le nuove Ford Focus e C-Max; da quì la Kuga partirà per la Spagna dove risiede l'acquirente di questa vettura. Conincidenze a parte, la Spagna è fra i mercati principali della Kuga: la Germania mantiene il 20% della produzione, seguono Italia, Gran Bretagna e Francia ma nel complesso è arrivata in oltre 50 paesi; in alcuni di questi nel 2009 le vendite sono aumentate o addirittura quasi raddoppiate, come nei Paesi Bassi.

Assimilata questa buona notizia per l'impianto di Saarlouis, ci torna alla mente un'altra notizia recente: da ottobre 2011, infatti, la produzione della Kuga sarà trasferita negli USA. La decisione di spostare la produzione della Kuga negli USA è legata a tre fattori: il basso costo del lavoro, il dollaro debole e la possibilità di commercializzare la SUV anche sul mercato americano. Per l’assemblaggio della vettura sarebbe stato scelto l’impianto di Louisville, in Kentucky. Circa 80.000 unità verranno esportate in Europa che rimarrà ancora il mercato principale per la Ford Kuga.

Fra l'altro, l'arrivo nel mercato statunitense porterà anche alcune novità: sarà, infatti, commercializzata con 3 diversi marchi (Ford, Mercury e Lincoln). Nel listino americano dell'Ovale blu andrà a sostituire - probabilmente anche assumendone il nome - la Escape. Per Mercury soppianterà la Mariner, gemella della Escape mentre ancora non si sa come affronterà l'introduzione del modello la casa di veicoli di lusso Lincoln. E ancora non si sa nemmeno come riuscirà a far digerire una vettura così piccola ai propri clienti, abituati come sono a mastodonti come lo storico Navigator.

Ford Kuga
Ford Kuga
Ford Kuga
Ford Kuga

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: