Saab: General Motors ritiene adeguata la nuova offerta Spyker

Save Saab

Nella giornata di venerdì, Spyker e General Motors avrebbero raggiunto l’accordo economico per risolvere il futuro del marchio Saab. L’offerta presentata dal costruttore olandese è stata infatti definita valida dalla controparte, tanto da aver provocato una repentina accelerazione nei colloqui: l’accordo definitivo è atteso nel corso della settimana. Spyker ha assicurato 75 milioni di dollari come prima tranche del pagamento, seguiti da ulteriori 100 milioni in contanti e 325 in azioni privilegiate.

General Motors ha tuttavia preteso l’abbandono di Alexander Antonov, presidente e principale azionista Spyker (conosciuto anche per le sue controverse amicizie), nonché garanzie dal governo svedese relative al prestito da 566 milioni di dollari concesso per finanziare l’acquisizione.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: