Opel: l'Unione Europea potrebbe sostenere i dipendenti licenziati di Anversa

Nuova Opel Meriva: foto e dettagli in anteprima da Russelsheim

L'Unione Europea potrebbe intervenire in favore dei dipendenti Opel di Anversa, Belgio, che verranno licenziati con la chiusura dell'impianto confermata ieri. La UE è già pronta "a mettere in atto tutti gli strumenti possibili" per promuovere la rioccupazione dei 2600 lavoratori.

Da parte sua, il governo belga ha annunciato l'apertura nei prossimi giorni di un tavolo straordinario con i sindacati locali, che criticano pesantemente la decisione: "La chiusura di Anversa è di parte ed economicamente irragionevole", secondo un rappresentante delle parti sociali.

La UE ha inoltre ricordato come General Motors si fosse "impegnata a dicembre a presentare il piano definitivo di ristrutturazione di Opel prima di prendere decisioni, ma lo stiamo ancora aspettando. In mano abbiamo solo quello provvisorio che fu inviato in via informale". La UE dichiara in conclusione di essere in attesa di nuove informazioni.

Nuova Opel Meriva: foto e dettagli in anteprima da Russelsheim
Nuova Opel Meriva: foto e dettagli in anteprima da Russelsheim
Nuova Opel Meriva: foto e dettagli in anteprima da Russelsheim
Nuova Opel Meriva: foto e dettagli in anteprima da Russelsheim

Nuova Opel Meriva: foto e dettagli in anteprima da Russelsheim
Nuova Opel Meriva: foto e dettagli in anteprima da Russelsheim
Nuova Opel Meriva: foto e dettagli in anteprima da Russelsheim
Nuova Opel Meriva: foto e dettagli in anteprima da Russelsheim

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: