Saab: General Motors sta ancora valutando le offerte pervenute

Ginevra 2009: le nuove foto ufficiali della Saab 9-3X

Dopo alcuni giorni di silenzio sulla telenovela-Saab, General Motors è tornata a parlare: il gruppo di Detroit ha dichiarato oggi che è ancora in corso la valutazione delle offerte pervenute per l'acquisizione della casa svedese.

L'annuncio è stato fatto quasi in sordina, a margine di una comunicazione riguardante la nomina dei supervisori del processo di chiusura degli impianti della casa svedese: oggi, i due commissari Stephen Taylor e Peter Torngren sono stati riconosciuti anche dalle autorità svedesi competenti come i responsabili del processo in questione.

Da questo momento, Taylor e Torngren rimpiazzeranno l'amministratore delegato ed il consiglio d'amministrazione in tutte le loro funzioni. Il loro primo compito sarà quello di affrontare una serie di incontri con azionisti e sindacati per concordare un programma di sospensione delle attività produttive condiviso da tutti.

Ginevra 2009: le nuove foto ufficiali della Saab 9-3X
Ginevra 2009: le nuove foto ufficiali della Saab 9-3X
Ginevra 2009: le nuove foto ufficiali della Saab 9-3X
Ginevra 2009: le nuove foto ufficiali della Saab 9-3X

Questa manovra di congelamento richiederà diversi mesi, come chiarisce GM, allo scopo di assicurare un'adeguata protezione a dipendenti, concessionari e fornitori. Detroit ribadisce inoltre le proprie rassicurazioni ai clienti Saab, che continueranno ad essere coperti dalla garanzia e a poter accedere senza alcuna variazione ai ricambi e all'assistenza.

Ma torniamo in conclusione ad occuparci della valutazione delle offerte pervenute per la casa, sulla quale, come ripete GM, "il processo di sospensione delle attività produttive non ha alcun effetto". Ed Whitacre, presidente del colosso americano, ha fatto sapere dal Salone di Detroit che "pur essendone arrivate tante, nessuna delle proposte avanzate è finanziariamente sostenibile".

Come se non bastasse, anche il vicepresidente Bob Lutz gli ha fatto eco: "Le proposte ricevute finora sono talmente insoddisfacenti che tanto vale chiudere Saab. Comunque, GM è sempre aperta al negoziato qualora dovessero pervenire nuove offerte", ha dichiarato il manager.

Secondo alcune fonti tuttavia, sembra che la cordata di Bernie Ecclestone e Genii Capital potrebbe presto bussare alla porta di Detroit con in mano la somma giusta: il quotidiano finanziario svedese Dagens Industri, ha scritto oggi che i due soggetti in questione potrebbero raccogliere una cifra anche superiore ai 100 milioni di euro, un valore giudicato adeguato per rilevare la casa. Vedremo...

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: