Nuova Ford Focus: tutti i dettagli tecnici

Ford Focus 2010

E venne il giorno della nuova Ford Focus, presentata a Detroit, nel salotto di casa, come modello non più declinato in funzione del mercato d’appartenenza ma vera e propria world-car destinata alla commercializzazione in ben 122 paesi. La scelta di presentarla nel Michigan si rivela così un orgoglioso simbolismo, dal vago sapore di Araba Fenice: dopo aver chiuso con le proprie gambe un 2009 nefasto, l’Ovale Blu riparte dalla nuova segmento C, da un Kinetic Design utilizzato come salvagente per superare la buriana.

Proprio lo stile del corpo vettura è l’elemento più radicale, a chiudere i rapporti con la precedente generazione, piacevole ma senza alcun azzardo stilistico. La nuova Ford Focus è una berlina (a due o tre volumi) aggressiva e muscolosa, molto azzardata e provocatoria specie nei dettagli caratterizzanti: fanali e prese d’aria accettano solo giudizi opposti – piacciono, non piacciono –, ed hanno forse la colpa di penalizzare un corpo vettura davvero riuscito per armonia e distribuzione dei volumi.

La carrozzeria, disegnata nella sede europea di Colonia, nasconde una nuova piattaforma destinata alla nuova famiglia C-Max e ad oltre 2 milioni di vetture entro il 2012, ed è realizzata per il 55% in acciaio ad alta resistenza e per il 26% con acciaio al boro. Il telaio si rivela così più rigido del 25% rispetto all’”omologo” americano – diverso, quindi, dal telaio europeo – ed anche più leggero. Il comparto sospensioni non subisce modifiche rispetto alla generazione attuale, con la presenza di un McPherson all’anteriore ed il sistema multilink a tre bracci “Control Blade” al posteriore.

Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010

Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010

Da sottolineare anche l’adozione di un servosterzo elettro-meccanico e del “Dynamic Cornering Control”, sistema in grado di distribuire la coppia fra le ruote anteriori per ridurre il sottosterzo. La nuova Focus, come ovvio, cambia anche nell’abitacolo dove è presente l’interfaccia MyFord, con due schermi multifunzione (da 4.2 pollici nel quadro strumenti e da 8 pollici a centro plancia) comandabili tramite i tasti disposti sul volante.

Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010

La media americana sarà equipaggiata con il nuovo 1.6 turbo a benzina, appartenente alla famiglia Ecoboost, oltre al rinnovato 2.0 benzina più potente del 20% rispetto al vecchio 2.0 Duratec: già portato al debutto dalla rinnovata S-Max, il 2.0 SCTi eroga – in questa configurazione – 203 cavalli ed una coppia massima di 300Nm costanti fra i 1.750 ed i 4.500 giri/minuto. La sua verve può tuttavia crescere fino a raggiungere i 230 cavalli erogati nella configurazione top. Anche per il 1.6 si potrà scegliere fra un nutrito ventaglio di potenze, con intervalli posti a 130, 150 e 180 cavalli.

Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010

Saranno inoltre disponibili unità a gasolio TDCi, ottimizzate per ridurre le emissioni inquinati fra il 10 ed il 20%, fra cui il 2.0 Duratorq TDCi con potenze di 115, 140 e 163 cavalli. Non mancherà la trasmissione doppia frizione (a secco) PowerShift. Ford avvierà la commercializzazione della nuova Focus a partire dai primi mesi del 2011, in contemporanea mondiale. La versione elettrica debutterà anch’essa ad inizio 2011, ma solo in nord-America.

Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010
Ford Focus 2010

  • shares
  • Mail
42 commenti Aggiorna
Ordina: