Auto cinesi in Europa: vendute solo 778 unità nei primi 9 mesi del 2009

Brilliance BS6

Dopo l'annuncio della bancarotta per l'importatore europeo di Brilliance, molti si saranno chiesti qual è la quota di mercato del Vecchio Continente in mano alle Case automobilistiche cinesi? Dati alla mano, si direbbe che è piuttosto misera. I costruttori cinesi sono arrivati in Europa solo qualche anno fa, incontrando sin da subito difficoltà con l'ente tedesco ADAC che valuta la sicurezza delle vetture commercializzate in Germania. Brilliance e Landwind ne sanno qualcosa, visto che le loro prime auto sono state sonoramente bocciate nei crash test, nonostante i buoni propositi dell'annunciata grande invasione, poi disattesa.

Nei primi 9 mesi del 2009, sono state immatricolate solo 778 auto di origine cinese, in tutti i Paesi della UE. Di questo contingente, la quasi totalità sono Great Wall, ovvero 675 unità. Il resto se lo dividono gli altri costruttori: nello specifico, Chang'an ha venduto 34 veicoli, mentre Lifan ha commercializzato 24 vetture. Invece, Brilliance e Landwind sono andate malissimo: la prima ha immatricolato solo 8 vetture, mentre la seconda ha venduto solo una X6 in Grecia. In questo Paese, tra l'altro, sono state commercializzate anche 19 JAC Rein. Per il resto, sono state vendute 14 Shuanghuan Ceo e altre 3 vetture di brand non identificati.

JAC Rein: il clone della Hyundai Santa Fe
JAC Rein: il clone della Hyundai Santa Fe
JAC Rein: il clone della Hyundai Santa Fe
JAC Rein: il clone della Hyundai Santa Fe

JAC Rein: il clone della Hyundai Santa Fe
JAC Rein: il clone della Hyundai Santa Fe
JAC Rein: il clone della Hyundai Santa Fe

Via | Autosblog.fr

  • shares
  • Mail
92 commenti Aggiorna
Ordina: