Mini E: consegnati i primi 40 esemplari

Mini E - consegnati i primi 40 esemplari

Mini comunica di aver consegnato i primi quaranta esemplari della Mini E ad altrettante utenze private, nella sola Gran Bretagna. Il costruttore di Oxford può così sfogliare la prima pagina dell’era post combustibili fossili, scegliendo un numero contenuto di automobilisti comuni per valutare ripercussioni ed eventuali contraccolpi nell’uso quotidiano.

Il canone d’affitto mensile ammonta a 550 Sterline (610 Euro), poi ridotto a 330 Sterline (366 Euro) grazie ai contributi governativi per la particolare rilevanza del progetto in ambito tecnologico. Questa cifra comprende le spese di assicurazione ed assistenza, cosicché il proprietario debba solo pensare ai costi di ricarica – 1.50 o 4 Sterline a seconda della fascia oraria.

La compatta inglese è alimentata da un pacchetto di batterie agli ioni di litio (35kW e 220 Nm di coppia) collocato in posizione centrale, al posto dei sedili posteriori. È una due posti, quindi, dalle prestazioni contenute ma non disprezzabili: da 0 alla velocità massima di 95 km/h occorrono 8.5 secondi. La sua autonomia ammonta a 240 chilometri. Infine, un dettaglio curioso: nel traffico cittadino, il 75% delle decelerazioni può essere portato a termine senza l’utilizzo dell’impianto frenante.

Mini E - consegnati i primi 40 esemplari

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: