Saab: dopo l'addio di Koenigsegg, GM deciderà il 1° dicembre sul futuro del brand scandinavo

Salone di Francoforte 2009: le nuove foto della Saab 9-5

Dopo il ritiro di Koenigsegg, Saab sta attendendo che General Motors prenda una soluzione che permetta alla casa di Trollhättan di evitare il fallimento: non è infatti così remota l’ipotesi della chiusura se non si troveranno acquirenti interessati o concreti piani di ristrutturazione industriale.

La casa del grifone ha anche la sfortuna di avere un padrone che, almeno per il momento, sembra essere esclusivamente interessato a rilanciare Opel: un’operazione da 3.3 miliardi di euro. Soprattutto perché, in quasi un ventennio, GM ha ottenuto solo ingenti perdite dal brand svedese. Passivi che, almeno per il momento, nessuno sembra disposto a caricarsi sulle spalle: gli stessi cinesi della Baic, che avevano offerto supporto finanziario al matrimonio Koenigsegg-Saab, non dispongono infatti di risorse economiche sufficienti per rilevare da soli la casa, né per sopportare le "eventuali" perdite; lo scorso anno queste ultime sono ammontate a 286 milioni di euro.

Una data importante per il costruttore scandinavo sarà quella del 1° dicembre quando il cda GM si riunirà per decidere sul da farsi: il destino scelto per Saturn e Pontiac non fa ben sperare. I 3000 dipendenti Saab tuttavia credono ancora, nella peggiore delle ipotesi, in un intervento del governo svedese. Ma la situazione del costruttore scandinavo potrebbe apparire disperata anche per Stoccolma: basti pensare che dall’inizio dell’anno sono state vendute in Europa (a 15 nazioni) appena 22.858 vettura, pari ad uno stordente -59% rispetto al medesimo periodo 2008. Non superano le 100.000 unità le vendite mondiali.

Salone di Francoforte Live: la nuova Saab 9-5
Salone di Francoforte Live: la nuova Saab 9-5
Salone di Francoforte Live: la nuova Saab 9-5
Salone di Francoforte Live: la nuova Saab 9-5

Salone di Francoforte 2009: le nuove foto della Saab 9-5
Salone di Francoforte 2009: le nuove foto della Saab 9-5
Salone di Francoforte 2009: le nuove foto della Saab 9-5
Salone di Francoforte 2009: le nuove foto della Saab 9-5

Risultati derivanti da una cattiva gestione del marchio che ne ha dissipato tutte le sue potenzialità come afferma Paul Newton di Ihs Global Insight: “La Saab non mai ricevuto da GM la considerazione che meritava né gli investimenti necessari per competere con altri costruttori europei di prestigio. Questa gestione grossolana e dissennata ha consegnato la Saab ai libri di storia già tanto tempo fa”.

Via | Quattroruote

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: