Motor Show 2009: il programma della "Edizione Straordinaria"


Ecco il programma ufficiale del Motor Show 2009 che si terrà a Bologna dal 4 all'8 dicembre. Come si evince dalla locandina, si tratta di una "Edizione Straordinaria", accompagnata dallo slogan "Venite a giocare" che sottolinea il ritorno alle origini della kermesse bolognese, quest'anno incentrata più sulle esibizioni nelle aree esterne che alle esposizioni negli stand di BolognaFiere. Collegandosi al sito ufficiale della manifestazione si può già acquistare in prevendita il biglietto per il Motor Show al prezzo di 12 euro. Invece, chi si recherà direttamente nel capoluogo emiliano pagherà 15 euro al botteghino. Si tratta, comunque, di un bel risparmio rispetto ai prezzi praticati nelle scorse edizioni del Motor Show.

Il programma di cinque giornate sarà incentrato su gare e esibizioni sportive che si terranno nella MotorSport Arena. L'evento più atteso da tutti i visitatori è il Ferrari Day, in programma sabato 5 dicembre. Una giornata ‘tutta in rosso’ gestita dal reparto corse della Casa di Maranello per offrire lo spettacolo più entusiasmante. Tra i piloti Ferrari è sicura la partecipazione di Giancarlo Fisichella. Le giornate del 4, 5 e 6 dicembre saranno dedicate alle migliori gare di auto su pista, gare moto, Formula Uno storiche, spettacoli di Freestyle Motocross, drifting e stuntman. Il gran finale sarà concentrato nelle giornate di lunedì 7 e martedì 8 e sarà dedicato, come da tradizione, al programma rally con il Memorial Bettega, al quale parteciperanno le squadre top impegnate nel mondiale rally - Ford, Citroen e Subaru - con i migliori piloti, nonché Valentino Rossi.

Come già detto, le esposizioni di novità del settore auto saranno poche, per lo più di origine cinese come la Gonow GS2. Invece, nella MotorSport Arena, Subaru e Tazzari hanno organizzato esibizioni e test drive dei loro modelli. Comunque, la maggior parte delle Case automobilistiche saranno presenti con i loro ultimi modelli nello stand di Quattroruote. In più, la storica rivista darà la possibilità di provare, nell'area 44, le seguenti vetture: Alfa Romeo MiTo Multiair, BMW X1, nuova Citroen C3, DR dr5, Fiat Punto Evo, Ford Focus RS, Hyundai i20, nuova Kia Sorento, Mercedes E 63 AMG, Mini, Opel Insignia OPC, Porsche Cayman S, Smart fortwo cabrio Brabus, Suzuki Swift Sport e nuova Toyota Prius.

Nell’area 45, Bridgestone darà la possibilità di provare i nuovi pneumatici "eco-friendly" Ecopia, montati su Toyota iQ e Prius. Confermata anche la presenza del Centro Guida Sicura ACI-SARA di Vallelunga e quella di Subaru nell'area 49 con i piloti della Subaru Speed Control. Nell’area 42/2 ci sarà il Tractor Pulling, una spettacolare prova di potenza di derivazione americana tra mezzi che si confrontano nel traino di un apposito rimorchio zavorrato. Il padiglione 32 è stato riservato a team, scuderie auto, accessori e aftermarket, mentre il 29 ospiterà il Car Racing Paddock Show, luogo d'incontro tra team e pubblico. Non mancheranno convegni, presentazioni e dibattiti inerenti il mondo dell'automobile e dei motori.

Infine, nel presentare la la 34esima edizione del Motor Show, Giada Michetti, amministratore delegato di Promotor International, ha delineato il futuro della kermesse bolognese: "Il Motor Show di Bologna è un patrimonio che non può essere disperso. Per questo motivo, non abbiamo pensato nemmeno per un attimo a cancellare l'edizione di quest'anno, ma abbiamo continuato a lavorare per trasformare l'anno orribile dell'automotive in un'opportunità di rilancio per noi e per il settore. Ciò segnerà un nuovo inizio, un momento che, pur traendo decisamente ispirazione dalla propria storia trentennale, romperà con consuetudini ormai consolidate. Un cambiamento che è frutto di un processo di rielaborazione del Motor Show, basato su analisi compiute nelle recenti edizioni, sul visitatore, sull'industria, sugli sponsor e, quindi, sulla formula stessa del salone".

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: